VITA

Emergenza Asia, vademecum per donare a distanza

8 Febbraio Feb 2005 0100 08 febbraio 2005

E' possibile contattare contattare il Forum Sad oppure la Commissione per le adozioni internazionali.

  • ...
  • ...

E' possibile contattare contattare il Forum Sad oppure la Commissione per le adozioni internazionali.

Vorrei delle informazioni sulle adozioni a distanza degli orfani del maremoto

Giordano R. (email)

Vorrei informazioni utili per l?adozione a distanza, tramite ong, di bambini vittime dello tsunami, in Thailandia.

Valentina R. (email)

...a seguito della tragedia nel Sud-Est asiatico, abbiamo cercato un?organizzazione umanitaria non profit che svolgesse attività di adozione a distanza. Ma quali sono i criteri per sceglierla?

M.S. (email)

Sono solo alcune delle lettere giunte in redazione per chiedere orientamento e consigli sui sostegni a distanza nel Sud-Est asiatico. Se avete seguito i continui aggiornamenti di queste settimane sulle 16 organizzazioni e ong del comitato editoriale di Vita operative in Asia (cui andranno anche i fondi della nostra raccolta Un aiuto trasparente), sapete che esistono diversi approcci e modelli operativi, in particolare riguardo ai sostegni a distanza. Alcune organizzazioni preferiscono operare attraverso un aiuto indistinto verso tutti i bambini e non fanno sostegni a distanza; altre faranno partire i sostegni tra qualche tempo; altre stanno raccogliendo quote con l?avvertenza che la scheda del bambino non sarà immediatamente disponibile; altre ancora fanno sostegni a distanza perché hanno già un progetto mirato su singoli bambini o su una comunità. La scelta può essere fatta scorrendo i nostri aggiornamenti settimanali, oppure navigando su internet e telefonando. Una sessantina di realtà italiane del sostegno a distanza fanno inoltre parte di un Forum nazionale (Forum Sad), che in questi anni si è dato una Carta di criteri di qualità e trasparenza e ha iniziato a censire le organizzazioni aderenti in un registro. Il ministero delle Pari opportunità e l?Agenzia delle onlus hanno recentemente confermato il proprio interesse a sostenere la nascita di un?anagrafe del Sad (che certamente potrà aiutare i donatori a orientarsi in questo variegato mondo). La stessa Commissione per le adozioni internazionali ha inserito sul proprio sito (Commissione Adozioni) un?interessante guida al Sad e un elenco delle associazioni operative nei vari Paesi del mondo (Asia compresa). Per concludere, tra gli impegni generali che è possibile ?pretendere? da qualsiasi associazione che fa sostegno a distanza c?è la trasparenza nella gestione del denaro, che si traduce nella possibilità di consultare il bilancio o il rendiconto annuale e nel poter conoscere la percentuale del sostegno trattenuta per le spese di gestione. Ancora, un?accurata informazione sulla realizzazione in loco del progetto e un impegno perché il sostegno rappresenti uno strumento di promozione all?autosviluppo del beneficiario e non mero assistenzialismo. Il punto La solidarietà che ha mosso gli italiani dopo la tragedia in Asia si è tradotta anche in richieste di sostegni a distanza. Per saperne di più, è possibile contattare le associazioni del nostro comitato editoriale operative sul posto; il Forum Sad; oppure leggere la guida al Sad sul sito della Cai (www.commissioneadozioni.it)