VITA

Dopo la spa, tortellacci e baccal

7 Settembre Set 2005 0200 07 settembre 2005

Giro d'Italia / Il fascino di Abano Terme non è tanto nel paese, che sembra privo di un centro storico, quanto nei 108 alberghi che lavorano a pieno ritmo con l’acqua sulfurea e i fanghi miracolosi

  • ...
  • ...

Giro d'Italia / Il fascino di Abano Terme non è tanto nel paese, che sembra privo di un centro storico, quanto nei 108 alberghi che lavorano a pieno ritmo con l’acqua sulfurea e i fanghi miracolosi

Il fascino di Abano Terme non è tanto nel paese, che sembra privo di un centro storico, quanto nei 108 alberghi che lavorano a pieno ritmo con l?acqua sulfurea e i fanghi miracolosi. Se dovessi dire ?riposo?, non ho dubbi, sceglierei le terme, pratica salutistica antica che i nostri medici di base non prescrivono più. Per i tedeschi invece, che incontri in ogni angolo di questa cittadina a cavallo tra Padova e i Colli Euganei, le terme sono diventate una scelta irrinunciabile. L?Hotel Magnolia (via Alessandro Volta, 6) è un quattro stelle dotato di verde, comfort, centro benessere e tre piscine al chiuso e all?aperto, con quell?acqua calda rilassante, straordinaria, che i vari impianti di idromassaggio all?interno delle vasche rendono ancora più efficace. Si mangia anche bene, e non è banale per un luogo dove il relax dev?essere a 360 gradi. Il centro benessere poi ha specialità come l?antistress cinese, l?aromaterapia, la magnetoterapia e quant?altro. Si prende l?appuntamento e all?ora stabilita si va dall?esperto per un trattamento di un?ora. Chi soffre di cervicale, artrite oppure ha subito dei traumi ossei, ne trae un beneficio quasi immediato. Per il resto si legge e si passeggia, anche con la bicicletta che è in dotazione. Ma per andare sui Colli Euganei ci vuole l?auto. Una meta fantastica è l?agriturismo Cà Lustra - Villa Alessi a Faedo (via San Pietro, 6 ), che è anche un?ottima azienda produttrice di vini. Il titolare conosce ogni angolo dei colli, persino dove si nasconde una delle più antiche polle d?acqua della zona. Su queste colline ci sono i migliori Cabernet e Merlot d?Italia, venduti ancora in un rapporto qualità prezzo ineguagliabile. Di fronte alla cantina di Antonio Dal Santo, a Fontanafredda (via Cavour, 2), c?è la Tavernetta (via Cavour, 7), che è un?osteria tra le più buone che ho scoperto quest?anno. Propongono, tra le altre cose, tortellacci fatti a mano farciti di taleggio con punte di asparagi bianchi e tartufo nero e capretto da latte al forno. Ma se andate alla Trattoria al Sasso a Castelnuovo di Teolo (via Ronco, 11), toccherete il cielo con un dito col baccalà dissalato saltato in tegame e gli gnocchi al ragù di pollo. Ancora due chicche: i vini di Cirillo Carpanese a Teolo (via Contea, 21), eccellenti, veri, e l?olio dei Colli Euganei ad Arquà Petrarca (via dei Castagni, 14). Il frantoio si chiama Colli del Poeta, nomen omen. Ed è la fine del mondo. Dove andare Hotel Magnolia Abano Terme (PD), tel. 049.8600800 Cà Lustra ? Villa Alessi Cinto Euganeo (PD), tel. 0429.634101 Antonio Dal Santo Fontafredda (PD), tel. 0429.94203 La Tavernetta Fontafredda (PD), tel. 0429.644322 Trattoria al Sasso Castelnuovo di Teolo, tel. 049.9925073 Cirillo Carpanese Az. Agricola Teolo (PD), tel. 049.992574 Frantoio Colli del Poeta Arquà Petrarca (PD), tel. 0429.777357