VITA

Legittima difesa, verso il sì definitivo

17 Gennaio Gen 2006 0100 17 gennaio 2006

Alla Camera si discuterà oggi della possibilità di potersi difendere mediante l'uso di un'arma legittimamente detenuta. Contraria l'opposizione

  • ...
  • ...

Alla Camera si discuterà oggi della possibilità di potersi difendere mediante l'uso di un'arma legittimamente detenuta. Contraria l'opposizione

Arriva oggi in aula alla Camera (decreto sull'emergenza rifiuti premettendo) la norma che ridisegna il principio della legittima difesa. Il ddl, promosso e fortemente voluto dalla Lega Nord e An, ha gia' ottenuta il 6 luglio scorso il si' del Senato, e a ottobre il via libera dalla Commissione Giustizia della Camera. Se verra' quindi approvato dalla Camera dei deputati in Assemblea nel medesimo testo uscito da Palazzo Madama diventera' subito legge dello Stato. Nello specifico la normativa amplia il dettato dell'articolo 52 del codice penale, prescrivendo che anche nel caso del reato di violazione di domicilio (art. 614 del c.p.) sussiste il rapporto di proporzione nella reazione ad un offesa ingiusta. Anche mediante l'uso di un'arma legittimamente detenuta. Il tutto non solo quando si tratta di difendere la propria o altrui incolumita'. Ma anche quando, di fronte ad un pericolo di aggressione o ad una mancata desistenza del rapinatore, si vogliono difendere i beni propri o di terzi. Questa estensione della legittima difesa viene poi concessa non soltanto riguardo al proprio domicilio, ma anche nell'ambito di un negozio, un ufficio o un'azienda.

  • Leggi il progetto di Legge