VITA

Diritti di donne e bambini Appuntamento a San Rossore

7 Luglio Lug 2007 0200 07 luglio 2007

Il tradizionale Meeting si svolge il 19 e 20 luglio nell’ex tenuta del Presidente della Repubblica. «L’uguaglianza di genere e il benessere dei minori sono strettamente legati», ha afermato Ann Vene

  • ...
  • ...

Il tradizionale Meeting si svolge il 19 e 20 luglio nell’ex tenuta del Presidente della Repubblica. «L’uguaglianza di genere e il benessere dei minori sono strettamente legati», ha afermato Ann Vene

Donne e bambini sono i protagonisti della settima edizione del Meeting di San Rossore, l?appuntamento che ogni anno dal 2001 la Regione Toscana dedica ad un tema specifico invitando a discutere e confrontarsi i massimi esperti e rappresentanti di istituzioni e movimenti a livello nazionale ed internazionale. Il convegno è in programma il 19 e 20 luglio nell?ex tenuta del Presidente della Repubblica, a pochi passi da Pisa.

I diritti di donne e bambini, senza dubbio uno dei temi più delicati della società attuale. Due realtà in strettissima connessione. «L?uguaglianza di genere e il benessere dei bambini sono inestricabilmente legati. Quando si rafforza il ruolo delle donne, in modo che possano condurre una vita piena e produttiva, i bambini e le famiglie prosperano ». Lo ha affermato il direttore generale di Unicef, Ann Veneman presentando il rapporto su La condizione dell?infanzia nel mondo 2007. Purtroppo, nonostante i mille sforzi per migliorare la condizione di donne e bambini, in tante parti del mondo continuano a prosperare discriminazioni, ineguaglianze, violenze e sfruttamento. Secondo il rapporto, nei Paesi in via di sviluppo quasi il 20% delle bambine iscritte alla scuola primaria non è in grado di completare gli studi: è dal livello di istruzione femminile che dipendono migliori prospettive di sopravvivenza e sviluppo per i bambini. Più di 130 milioni di donne e bambine sono state sottoposte a mutilazioni genitali, circa 14 milioni di ragazze tra i 15 e i 19 anni partoriscono figli ogni anno, ogni minuto una donna muore di parto.

La prima giornata, il 19 luglio, è organizzata in collaborazione con Unicef ed è dedicata ai bambini. L?obiettivo è arrivare a produrre un contributo per la prossima Assemblea generale dell?Onu sul tema dell?infanzia. Attraverso l?analisi dei rapporti, i confronti tra le buone pratiche, le relazioni e gli interventi dei partecipanti si giungerà ad una dichiarazione finale. A questa prima parte interverranno personaggi illustri che si occupano di infanzia. Sono previsti, tra gli altri, Kul Chandra Gautam, vice direttore esecutivo dell?Unicef, Assefa Bequele, direttore generale dell?African Child Policy Forum, Jana Hainsworth, segretario generale di Eurochild, George Moschos e Trond Waag, del Network europeo dei difensori per l?infanzia, Anna Maria Bertazzoni, direttore dell?Istituto degli Innocenti, Yanghee Lee, presidente del comitato Onu sui diritti per l?infanzia.

Il 20 luglio sarà invece dedicato alle donne e avrà un titolo emblematico: Affermare i diritti per esaltare i talenti. Al centro del dibattito verranno analizzate le modalità attraverso le quali debbano essere difesi i diritti delle donne per consentir loro di affermare e valorizzare le proprie capacità e vocazioni. Sono stati invitati a dare il proprio contributo, tra gli altri, Renuka Chowdhury, ministro indiano per lo Sviluppo delle donne e dei bambini, Malalai Joya, deputato del Parlamento afghano, Aminata Traoré, fondatrice del Forum sociale africano, Farideh Araki Karimi, membro del Consiglio nazionale della resistenza iraniana, Luigi Ciotti, presidente di Libera, la regista Francesca Archibugi e il ministro per le Pari opportunità, Barbara Pollastrini.

A margine dell?iniziativa sono previste mostre fotografiche, installazioni, rappresentazioni teatrali. L?ingresso al meeting è libero, i cancelli aprono alle 8.30. Un servizio di navetta collega la stazione ferroviaria di Pisa con la tenuta di San Rossore.

In streaming su:
www.primapaginatoscana.it
www.intoscana.it