VITA

Obiettivo: avere una legge

19 Luglio Lug 2007 0200 19 luglio 2007

È stato presentato alla Camera e al Senato un identico disegno di legge Disposizioni per la promozione del commercio equo e solidale

  • ...
  • ...

È stato presentato alla Camera e al Senato un identico disegno di legge Disposizioni per la promozione del commercio equo e solidale

È stato presentato alla Camera e al Senato un identico disegno di legge Disposizioni per la promozione del commercio equo e solidale. Lo stesso testo è stato sottoscritto da trentanove senatori e oltre 80 deputati. L?obiettivo è ambizioso: arrivare ad avere la prima legge europea sull?equo solidale.

Omogeneità tra le tante già esistenti a livello regionali. È uno degli obiettivi del disegno di legge, presentato da Ermete Realacci alla Camera e da Nuccio Iovine al Senato, sul commercio equo e solidale.

Nel Ddl si prevedono anche una serie di misure per garantirsi contro gli equo furbi, stabilendo una serie di paramentri per poter definire l?attività ?equa e solidale?. Sarà anche istituito un albo nazionale che prevede un?autorità specifica istituita presso il ministero delle Attività produttive che non solo vigilerà sull?uso indebito della qualifica equosolidale, ma avrà anche un potere sanzionatorio.

Il progetto è stato presentato l?11 luglio scorso, ora si attende che il testo venga esaminato dai due rami del Parlamente. Si temono anni per l?approvazione.