VITA

5 per mille. La riscossa degli esclusi

29 Febbraio Feb 2008 0100 29 febbraio 2008

«Caro Visco ti scrivo». Un'iniziativa per tutte le organizzazioni escluse dal 5 per mille 2007 per motivi formali. In edicola con VITA l'istanza da spedire al Governo. Da non perdere!

  • ...
  • ...

«Caro Visco ti scrivo». Un'iniziativa per tutte le organizzazioni escluse dal 5 per mille 2007 per motivi formali. In edicola con VITA l'istanza da spedire al Governo. Da non perdere!

Caro Visco ti scrivo... http://www.vita.it/5permille

VITA lancia un'iniziativa per tutte le organizzazioni escluse dal 5 per mille 2007 per motivi formali: una campagna che potrebbe riguardare fino a 10mila associazioni, forte del sostegno di uno dei massimi esperti di Diritto amministrativo in Italia, il professor Giorgio Pastori. Si tratta di inviare tramite raccomanda r/r un'istanza di autotutela al ministero dell'Economia. Il cardine dell'istanza è qui: in base a un articolo della legge 241/90, la pubblica amministrazione non puo' richiedere al cittadino informazioni che sono già in suo possesso. Quindi (ed è la spina dorsale dell'istanza) l'Agenzia delle Entrate non doveva chiedere documenti che comprovassero lo status di onlus, l'indirizzo, o altre specifiche che la stessa Agenzia poteva rintracciare altrimenti. Non solo: la stessa 241 prevede che il responsabile di un procedimento possa chiedere la rettifica di istanze «erronee o incomplete» al fine di sanarle, mentre alle associazioni escluse dal 5 per mille per aver dimenticato, per esempio, una fotocopia nessuno ha chiesto di spedirla per integrare la pratica incompleta. Quindi cosa aspettiamo?

L'istanza da spedire è su VITA Magazine in edicola

Caro Visco ti scrivo... Per le migliaia di associazioni escluse di apre uno spiraglio Quelle esclusioni nemiche della legge Parla il professor Giorgio Pastori, padre della riforma del procedimento amministrativo. Lo Stato non può chiedere al cittadino informazioni che già conosce: e questo vale anche per il Fisco Il fisco, le onlus e la legge di Murphy Contraddizioni, ritardi, decreti fantasma, riammissioni in zona Cesarini. Cronistoria di un rapporto sfortunato

Seguiteci passo dopo passo!

  • Ritaglia e invia

    Corri subito in edicola, da venerdì 29 troverai sul settimanale VITA l'istanza da spedire al Ministero dell'Economia e delle Finanze
  • Informa anche noi

    VITA fa da collettore per questa iniziativa, perciò è bene che la redazione sappia quante istanze sono state inviate. Quindi con una mail tienici informati dell'avvenuto invio! L'indirizzo a cui scrivere è onlus@vita.it
  • Segui gli sviluppi

    Il nostro portale Vita.it seguirà in tempo reale lo svolgersi della campagna e vi darà tutti gli aggiornamenti
  • Passa parola

    Più istanze arriveranno, maggiori saranno le possibilità che il ministero risponda con sollecitudine. Perciò diffondi l'iniziativa a tutti gli interessati!

    Segnala la pagina dell'iniziativa! l'indirizzo è: http://www.vita.it/5permille