VITA

Altromercato: il viaggio del vestire sostenibile e solidale

15 Aprile Apr 2008 0200 15 aprile 2008

Mercoledì 23 aprile prima tappa alla stazione Porta Garibaldi di Milano

  • ...
  • ...

Mercoledì 23 aprile prima tappa alla stazione Porta Garibaldi di Milano

Divertire, informare, sensibilizzare: questo l?intento della manifestazione promossa da Altromercato, con il contributo della Cooperativa Chico Mendes e la partnership di Centostazioni spa (Gruppo FS), per promuovere la cultura del ?vestire sostenibile? e affermare che un altro mercato tessile è possibile. L?appuntamento è fissato per mercoledì 23 aprile, alle ore 16.00, presso la stazione di Milano Porta Garibaldi, uno degli snodi principali del traffico cittadino e regionale.

La proiezione del film-documentario ?China Blue?, la presentazione della collezione di abbigliamento fair trade per la Primavera-Estate e un aperitivo equo solidale saranno i momenti centrali di un pomeriggio di incontro e riflessione, al quale sono invitati tutti i cittadini e viaggiatori.
Le dinamiche di impoverimento ambientale e sociale, legate alla produzione tessile, sono i temi centrali del documentario ?China Blue? del regista israeliano Micha X Peled, che verrà proiettato alle ore 16.00 e alle 18.00: una storia vera per un problema altrettanto reale.

Il film mette, infatti, a nudo la catena dei diritti negati, che inizia con i lavoratori umiliati e sottopagati, continua con i proprietari delle aziende e si conclude sugli scaffali dei negozi, dove i capi, spesso griffati, vengono acquistati da consumatori più o meno consapevoli.

Presso la Bottega Altromercato all?interno della Stazione Garibaldi, sarà poi possibile ?toccare con mano? l?alternativa del vestire sostenibile e scoprire le tante proposte della nuova collezione di abbigliamento Altromercato. Capi dallo stile lineare o brioso, dai colori decisi o neutri, per interpretare la bella stagione all?insegna del buon gusto ed indossare indumenti tessuti nel rispetto dei diritti dei lavoratori.
Se il cotone è tra i prodotti più ?ambigui?, in termini di sfruttamento associato all?intera filiera produttiva, la possibilità di introdurre principi di maggiore equità nel mercato dipende dalle nostre abitudini di consumo.
Un concetto, quest?ultimo, sottolineato anche da Chiara Bonati, Presidente di Altromercato: ?Il cotone è un esempio emblematico di come il mercato globalizzato si alimenti ogni giorno a danno dell?ambiente e ?sulla pelle? di milioni di lavoratori dei paesi economicamente più svantaggiati. Il Consorzio Ctm Altromercato ritiene sia possibile ripensare il mondo del tessile secondo logiche di giustizia, solidarietà, tutela dell?ambiente, dignità del lavoro. E lo dimostra con progetti concreti, come la filiera tessile equo solidale creata in Argentina, nel quadro della campagna Tessere il Futuro?.
Concluderà la manifestazione un aperitivo a base di prodotti del commercio equo e solidale: la bottega Altromercato all?interno della Stazione offrirà stuzzichini e bevande rigorosamente fair trade, che consentiranno a viaggiatori e frequentatori di vivere la Stazione come luogo di incontro, sensibilizzazione, solidarietà sociale.

Ctm altromercato ? commercio equo e solidale

Fondato nel 1989 Ctm altromercato è la principale organizzazione di fair trade presente in Italia: un consorzio composto da 130 cooperative e organizzazioni non-profit che promuovono e diffondono il commercio equo e solidale attraverso la gestione dei 350 negozi ?Botteghe del Mondo?, diffusi su tutto il territorio italiano.

Ctm altromercato instaura rapporti commerciali diretti con 150 organizzazioni di artigiani e contadini in 40 paesi di Africa, America Latina, Asia. Garantisce l?importazione dei prodotti a prezzi equi per valorizzare i costi reali di lavorazione e permettere una retribuzione dignitosa del lavoro, assicura trasparenza nei rapporti di cooperazione e continuità nei rapporti contrattuali, sostiene attivamente la coltivazione biologica e promuove progetti di auto-sviluppo sociale e ambientale.

La gamma dei prodotti Altromercato si compone di articoli di artigianato etnico, prodotti alimentari, una linea di cosmesi naturale, una linea di abbigliamento per bambini in cotone biologico. I principali prodotti sono presenti oggi anche in punti vendita della grande distribuzione, negozi di alimentazione naturale, bar ed erboristerie.

www.altromercato.it