VITA

5 per mille, ecco gli ammessi provvisori

18 Aprile Apr 2008 0200 18 aprile 2008

Il nuovo elenco – che sostituisce il precedente pubblicato il 7 aprile – tiene conto delle rettifiche inviate

  • ...
  • ...

Il nuovo elenco – che sostituisce il precedente pubblicato il 7 aprile – tiene conto delle rettifiche inviate

Pronti gli elenchi aggiornati del 5 per mille 2008. Sono 77.015 i soggetti ai quali i contribuenti potranno destinare una quota dalla propria Irpef con la prossima dichiarazione. L?Agenzia delle Entrate ha pubblicato oggi sul sito gli elenchi aggiornati degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Nessuna modifica agli elenchi della ricerca scientifica e sanitaria. Il nuovo elenco degli enti del volontariato ? che sostituisce il precedente pubblicato il 7 aprile scorso ? tiene conto delle rettifiche di alcuni dati anagrafici ed è integrato con i nominativi di alcuni enti ammessi a seguito della verifica di errori di iscrizione. L?elenco così integrato contiene 33.820 nominativi. La versione aggiornata dell?elenco fornito dal CONI relativo alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi in pratica rettifica l?elenco originario eliminando 835 duplicazioni. Vengono anche cancellati due nominativi erroneamente inseriti. Le associazioni presenti nell?elenco sono ora 42.746. Sono rimasti invariati i due elenchi relativi agli enti della ricerca scientifica e dell?università (359 soggetti) e agli enti della ricerca sanitaria (90 soggetti). Si rammenta che i soli enti del volontariato iscritti nell?elenco curato dall?Agenzia delle Entrate dovranno inviare entro il 30 giugno 2008, a pena di decadenza, a mezzo raccomandata a r.r., alla Direzione regionale dell?Agenzia territorialmente competente una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti per l?ammissione all?elenco (che dovevano già sussistere all?atto dell?iscrizione). Alla dichiarazione che deve essere resa dal legale rappresentante dell?ente e redatta su modulo conforme a quello approvato con DPCM del 19 marzo 2008 e pubblicato sul sito dell?Agenzia, deve essere allegata, anche in questo caso a pena di decadenza, copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante dell?ente, che sottoscrive l?atto. Si ricorda, infine, che i contribuenti, per consultare gli elenchi e individuare i soggetti ai quali esprimere le preferenze, possono utilizzare l?apposito motore di ricerca presente sul sito. www.agenziaentrate.it