VITA

Biologico: al via domani a Modena Congresso mondiale

16 Giugno Giu 2008 0200 16 giugno 2008

Si apre questa sera la grande manifestazione di Ifoam, rete mondiale dei produttori naturali

  • ...
  • ...

Si apre questa sera la grande manifestazione di Ifoam, rete mondiale dei produttori naturali

Le bandiere dei 108 Paesi partecipanti al Congresso mondiale del biologico sfileranno in Piazza Grande a Modena in occasione della cerimonia inaugurale, martedì 17 giugno, dalle 17,30, mentre sul palco si alterneranno alcuni tra i principali esponenti della cultura sostenibile: dallo scienziato etiope Tewolde Berhan Gebre Egziabher, vincitore del ?Right Livelihood Award? (il Premio Nobel alternativo per la pace), al teorico della ?decrescita conviviale?, il francese Serge Latouche;dall?ostetrica e scrittrice Robin Lim,che vive a Bali e dopo lo Tsunami ha realizzato interventi d?emergenza a Sumatra, all?agronomo e genetista Howard-Yana Shapiro, attivo in Brasile, Messico, Ghana e Vietnam; fino al fondatore di Slow Food Carlo Petrini, alla scienziata indiana Vandana Shiva e all?esperta di diritto del lavoro Alice Tepper Marlin, presidente della Social Accountability International, organizzazione che si occupa di sviluppo e standard internazionali.

La manifestazione, condotta dalla giornalista di Mtv Paola Maugeri, si aprirà con gli inni d?Italia e d?Europa eseguiti dalla Corale Rossini. Gli interventi del presidente della Provincia Emilio Sabattini, del sindaco di Modena Giorgio Pighi, del vice presidente della Regione Flavio Delbono e del presidente della Camera di commercio Alberto Mantovani introdurranno la relazione di Gerald Herrmann, presidente di Ifoam, la Federazione internazionale che riunisce i movimenti per l?agricoltura biologica e che organizza il suo 16° Congresso, tre anni dopo quello di Adelaide in Australia, insieme alla Provincia di Modena e ad Aiab Emilia Romagna (Associazione italiana per l?agricoltura biologica), con il sostegno del ministero delle Politiche agricole, del ministero dell?Ambiente e della Regione Emilia Romagna.

Il Congresso si svolge dal 18 al 20 giugno con oltre 1500 partecipanti impegnati ad approfondire in decine di seminari i quattro principi dell?agricoltura biologica: la salute, l?ecologia, l?equità solidale e la cura. Informazioni: www.modenabio2008.org.

La cerimonia inaugurale - che prevede anche gli interventi dell?assessore provinciale ad Agricoltura e alimentazione Graziano Poggioli, della presidente di Aiab Emilia Romagna Fabia Montalbani, e del presidente Isofar Ulrich Köpche - sarà caratterizzata da alcuni momenti di spettacolo con il mimo Matteo Cifariello della Compagnia dei Precari che propone ?Mmmh??, sul rapporto di amore e odio dell?uomo con il cibo, e Silvio Panini di Koinè che presenta un monologo sull?uso della chimica in agricoltura (?Dove gli angeli esitano ovvero Pacato appello di Justus von Liebig ai dottori biologici filotransgenici?). Conclude, intorno alle 20, il coro folk San Lazzaro con una rassegna di brani tratti dalla tradizione popolare.

In caso di maltempo la cerimonia si svolge al Palabio allestito al parco Novisad con la sala per le riunioni plenarie, l?esposizione dei poster scientifici (circa 700 quelli valutati dagli esperti internazionali), i punti di registrazione e informazione, la sala stampa e l?area espositiva con gli stand di sponsor e partner tra cui la Regione Lombardia, la Regione Toscana, le Province di Trento e di Parma, i Comuni di Modena e Carpi, Unicredit Banca, Novamont, Grolink, Banca popolare dell?Emilia Romagna, le Fondazioni Cassa di risparmio di Modena, di Carpi, di Mirandola.

Martedì 17 giugno, inoltre, continuano i lavori delle tre pre-conferenze tematiche dedicate ai nuovi settori bio: le fibre naturali e il tessile biologico (a Carpi, dalle 8,30, Auditorium San Rocco e Palazzo dei Pio), la frutta bio (a Vignola, dalle 8, sala dei Contrari e Sala dei Grassoni nella Rocca) e la viticoltura (a Castelvetro, dalle 9, nel castello di Levizzano).