Salute

Trento-Pechino: oggi l'accordo sulla psichiatria

27 Giugno Giu 2008 1155 27 giugno 2008

Parte un progetto di cooperazione per esportare in Cina il modello del "fareassieme"

  • ...
  • ...

Parte un progetto di cooperazione per esportare in Cina il modello del "fareassieme"

Oggi 27 giugno, alle ore 11.30, ci sarà la firma ufficiale del protocollo d'intesa tra Dipartimento di salute mentale dell'Azienda sanitaria di Trento e il National Center for Mental Health (NCMH) di Pechino per il progetto "Trento".
Il progetto prevede la sperimentazione in Cina del "fareassieme", il modello trentino di psichiatria di comunità, arricchito dalle collaborazioni con le associazioni private di utenti e familiari e noto per gli UFE (Utenti e Familiari Esperti). L'accordo di collaborazione tra Azienda Provinciale dei Servizi Sanitari di Trento (APSS) e National Center for Mental Health, China (NCMH) e Peking University Institute of Mental Health (PUIMH) è finalizzato alla realizzazione del progetto di salute mentale denominato 'Trento'

Nel corso del 2007 vi è stato un primo contatto tra operatori di APSS e MCMH-PUIMH a seguito dell'evento 'un treno speciale per Pechino'. Nel gennaio 2008 vi è stato l'invito da parte di MCHM-PUIMH al Responsabile del Dipartimento di salute mentale di APSS di recarsi a Pechino per uno scambio professionale al fine di verificare la fattibilità di un progetto di cooperazione volto a sperimentare a Pechino il modello italiano di psichiatria di comunità come applicato nello specifico di Trento e arricchito dalle collaborazioni con le associazioni private di utenti e familiari (Ass. La Panchina e Ass. AMA). Durante tale viaggio, che si è realizzato, nel febbraio 2008 e che è stato sostenuto dall'Assessorato alla Solidarietà internazionale della Provincia autonoma di Trento, sono state messe le basi per avviare un progetto strutturato di cooperazione in tema di salute mentale.
Tale progetto e tale scambio è stato promosso dalla ONG italiana Solidarietà & Servizio, per il tramite del dott. Pierluigi Cecchi, ONG che aveva e ha già in essere rapporti di collaborazione con MCHM-PUIMH e altre istituzioni cinesi, rapporti che costituiscono la cornice all'interno della quale si colloca il presente progetto. A oggi è maturata l'intenzione da parte di MCHM-PUIMH di porre in essere a livello sperimentale nel Distreetto Heidian di Pechino un progetto che è stato definito nelle sue linee generali nei mesi scorsi. Il progetto 'Trento' vede la costituzione di due poli operativi (Centro salute mentale - Centro diurno & Casa del fareassieme - Struttura residenziale) volti a superare gradualmente l'ospedale psichiatrico, a porre in essere pratiche di psichiatria territoriale di comunità, a favorire la partecipazione attiva e il protagonismo di utenti, familiari e cittadini attivi secondo la pratica trentina del 'fareassieme'.

Leggi anche E adesso la Cina importa la legge Basaglia.