Società

Novità e inquadramenti

1 Ottobre Ott 2008 1432 01 ottobre 2008

I soggetti che hanno firmato sono sette. Tutti i cambiamenti dei livelli contributivi

  • ...
  • ...

I soggetti che hanno firmato sono sette. Tutti i cambiamenti dei livelli contributivi

Guida a cura di GIULIO D'IMPERIO

Il 30 luglio 2008 è stato siglato l’accordo relativo al rinnovo del CCNL delle cooperative sociali, del settore socio-sanitario assistenziale-educativo e di inserimento lavorativo. Tale contratto, che presenta delle modifiche rispetto al precedente, ha decorrenza dal 1/1/2006 al 31/12/2009 ed è stato firmato dalle seguente sigle sindacali:

- Legacoopsociali;
- Federsolidarietà -Confcooperative;
- A.g.c.i. Solidarietà;
- Funzione Pubblica – Cigil;
- Cisl – F.p.;
- Fisascat – Cisl;
- Uil-Fpl.

Diverse sono le novità presenti in tale accordo: un nuovo inquadramento del personale, il riconoscimento degli arretrati da elargire fino a dicembre 2008, un incremento retributivo da verificarsi in tre tranche (1° gennaio 2008, 1° gennaio 2009 e 1° dicembre 2009), il riconoscimento di un incremento della paga oraria del 15% per il lavoro svolto sia di domenica che nei giorni festivi.
Le parti hanno comunque stabilito la possibilità di svolgere entro il 30/6/2009 una approfondita ed articolata verifica sull’andamento applicativo del contratto, oltre ad impegnarsi a stabilire entro il 2008 una specifica normativa contrattuale per quanto attiene il contratto di apprendistato.

LE 6 AREE/CATEGORIE DI INQUADRAMENTO
Il nuovo contratto prevede un nuovo inquadramento del personale dipendente che lavora in cooperativa, che consiste nella suddivisione in ben sei categorie (A,B,C,D,E,F).
Questa suddivisione è stata effettuata considerando livelli omogenei di conoscenze, competenze e capacità da dover essere considerate per svolgere la prestazione lavorativa.
Nell’Area/Categoria A rientrano coloro che svolgono lavoro generico e servizi ausiliari. In pratica vanno inquadrati in questa area coloro che devono svolgere attività lavorativa di basso contenuto professionale.
Nell’Area/Categoria B devono essere inquadrati coloro che sono chiamati a svolgere un lavoro qualificato, oltre a chi è in grado di svolgere attività di servizi generici alla persona in ambito socio-assistenziale. Per svolgere tali compiti occorre essere in possesso di capacità manuali e professionali acquisite od attraverso l’attività lavorativa svolta oppure tramite percorsi formativi.
Nell’Area/Categoria C devono essere inquadrati tutti coloro che sono chiamati a svolgere lavoro specializzato, o che sono capaci di svolgere servizi alla persona nell’ambito socio-assistenziale e socio-sanitario. I lavoratori inquadrati in questo ambito devono essere in grado di svolgere la prestazione richiesta in base alle proprie specializzazioni professionali, oltre ad essere in grado di coordinare e controllare altri operatori che svolgono compiti di più basso contenuto professionale. Le competenze professionali richieste devono essere state acquisite a seguito del conseguimento di titoli professionali abilitanti che devono essere riconosciuti a livello sia regionale che nazionale, o dalla partecipazione a corsi di formazione oppure dall’esperienza maturata in costanza di lavoro.
Nell’Area/Categoria D vanno inquadrati coloro che svolgono lavoro specializzato, professioni sanitarie, e servizi socio-educativi.

Per svolgere le mansioni previste in questa area occorre aver conseguito titoli abilitanti previsti dall’attuale disposizione normativa, oppure essere in possesso di un titolo di studio adeguato o dalla partecipazione a percorsi formativi oppure essere in possesso di una esperienza maturata nello svolgimento dell’attività lavorativa.
Possono essere inquadrati in questa area tutti coloro che risultano essere in possesso di conoscenze professionali tecniche specialistiche, oltre ad essere capaci di svolgere la propria attività in modo autonomo e con responsabilità. Inoltre chi deve essere inquadrato in questa area può essere chiamato a svolgere una attività di coordinamento e controllo degli altri operatori, assumendosi di fatto la responsabilità dei risultati ottenuti.
Nell’Area/Categoria E rientrano tutti coloro in grado di svolgere sia professioni specialistiche che attività di coordinamento. Possono essere inquadrati in questa area tutti coloro che sono in possesso di conoscenze professionali teoriche specialistiche e/o gestionali considerando i titoli di studio di cui si è in possesso.
Infine nell’Area Categoria F rientrano tutti coloro che svolgono una funzione direttiva e che hanno una autonomia decisionale molto ampia, a cui deve corrispondere una responsabilità di direzione.

LE POSIZIONI ECONOMICHE DELLE AREE/CATEGORIE
Le posizioni economiche delle cinque aree/categorie rappresentano di fatto le figure professionali che svolgendo attività lavorativa presso una cooperativa sociale necessitano di essere correttamente inquadrate.
Partendo dall’Area/categoria A riscontriamo la presenza di due posizioni economiche (A1 ed A2) in cui devono essere inquadrate le seguenti figure professionali:

- A1 (ex 1° livello): addetto/a alle pulizie, addetto/a alla sorveglianza e custodia dei locali, addetto/a all’assolvimento di commissioni generiche, addetto/a ai servizi di spiaggia e l’ausiliario.
- A2 (ex 2° livello): bagnino/a, operaio/a generico/a, centralinista, addetto/a alla cucina.

Unica è invece la posizione economica (B1) corrispondente all’Area/categoria B, che di fatto racchiude le figure professionali che nel precedente contratto erano state inquadrate nell’ex 3° livello. In dettaglio le figure professionali inquadrabili nella posizione economica B1 sono: operaio/a qualificato/a, autista con patente B/C, aiuto cuoco/a, addetto/a all’infanzia con funzioni non educative, addetto/a alla segreteria, assistente domiciliare e dei servizi tutelari, operatore/trice socio assistenziale, addetto/a all’assistenza di base od altrimenti definito/a non formato/a.
Per quanto attiene l’Area/categoria C sono state previste tre differenti posizioni economiche a cui corrispondono le seguenti figure professionali:

- C1 (Ex quarto livello): operaio/a specializzato/a, cuoco/a, autista con patente DK, autista soccorritore/trice, autista accompagnatore/trice, impiegato/a d’ordine, animatore/trice senza titolo, assistente domiciliare e dei servizi tutelari, operatore/trice socio assistenziale, addetto/a all’assistenza di base o altrimenti definito/a o formato/a, operatore/trice tecnico dell’assistenza, istruttore/trice di attività manuali ed espressive, istruttore/trice di nuoto, guida.
- C2. Questa posizione economica è del tutto nuova in quanto non corrisponde ad alcun precedente livello di inquadramento del precedente contratto. In tale posizione devono essere inquadrati l’operatore socio sanitario effettivamente operante in strutture socio sanitarie
- C3 (Ex quinto livello): capo operaio/a, capo cuoco/a, assistente domiciliare e dei servizi tutelari, operatore/trice socio assistenziale addetta all’assistenza di base od altrimenti definita coordinatrice/ore.

L’Area/categoria D prevede tre differenti posizioni economiche, ovvero:

- D1 (ex 5° livello): Educatrice/ore senza titolo, maestro/a di attività manuali ed espressive, guida con compiti di programmazione, massaggiatrice/ore, animatrice/ore con titolo, infermiera/e generica/o, assistente all’infanzia con funzioni educative, operatrice/ore dell’inserimento lavorativo, impiegato/a di concetto, operatore/trice dei servizi informativi e di orientamento.
- D2 (Ex 6° livello): impiegata/o di concetto con responsabilità specifiche in area amministrativa, educatrice/ore professionale, assistente sociale, infermiere, capo cuoco/a-dietista, fisioterapista, terapista occupazionale, psicomotricista, logopedista, ricercatrice/ore dei sevizi informativi e di orientamento.
- D3 (ex 7° livello): Educatrice/ore professionale coordinatore/trice.

Per quanto attiene l’Area/categoria E le posizioni economiche previste sono due:

- E1: (Ex 7° livello): Capo ufficio, coordinatore/trice, di unità operativa e/o servizi semplici.
- E2 (ex 8° livello): Corrdinatrice/ore di unità operativa e/o servizi complessi, psicologo/a, sociologa/o, pedagogista, medico.

Per quanto attiene l’ultima Area/categoria, ovvero al F, le posizioni economiche previste sono due:

- F1 (ex 9° livello): Responsabile di area aziendale, psicologo/a, sociologo/a, pedagogista, medico se in possesso di ben 5 anni di esperienza nel settore cooperativo.
- F2 (ex 10 livello): Responsabile di area aziendale strategica, direttrice/ore aziendale.