Società

GAZA. Consiglio diritti umani Onu condanna atti di Israele

12 Gennaio Gen 2009 1542 12 gennaio 2009

"Gravi violazioni dei diritti della popolazione palestinese", questa l'accusa. Ma la decisione, presa a maggioranza, non è stata unanime: 13 paesi europei si sono astenuti

  • ...
  • ...

"Gravi violazioni dei diritti della popolazione palestinese", questa l'accusa. Ma la decisione, presa a maggioranza, non è stata unanime: 13 paesi europei si sono astenuti

Non una decisione unanime, ma significativa. E' quella del Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, che questa mattina ha approvato per maggioranza una risoluzione che condanna l'offensiva israeliana nella Striscia di Gaza. L'accusa per lo Stato ebraico è di "gravi violazioni dei diritti umani dei palestinesi".

La risoluzione e' stata approvata nonostante le divergenze tra i vari paesi, soprattutto quelli occidentali, sulla sua formulazione. Alla fine, 33 nazioni africane, asiatiche, arabe e latine hanno votato a favore, 13 Stati europei si sono astenuti e solo il Canada ha votato contro. Una decisione presa ma con una modalità indedita per il Consiglio dei diritti umani dell'Onu: di solito i suoi 47 Stati membri si esprimono all'unanimità. Alcune nazioni occidentali hanno invece osservato come la risoluzione, presentata da Paesi arabi e africani, fosse troppo di parte e non riconoscesse chiaramente il ruolo del lancio di razzi da parte di Hamas nello scatenare l'offensiva. Il testo condanna comunque duramente l'operazione militare israeliana nella Striscia.