Emergenze

GAZA. Kouchner: dispiegare osservatori europei

12 Gennaio Gen 2009 1407 12 gennaio 2009

Il ministro degli esteri francese ha rilanciato la proposta e ha parlato di contatti in corso con Hamas e Teheran

  • ...
  • ...

Il ministro degli esteri francese ha rilanciato la proposta e ha parlato di contatti in corso con Hamas e Teheran

Per monitorare il cessate il fuoco che si sta ancora difficilmente tentando di negoziare tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza dovrebbero essere dispiegati osservatori europei. Lo ha ribadito il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner che, parlando alla radio Europe 1, ha anche ventilato la possibilita' di allargare l'eventuale missione ad altri Paesi. Il capo della diplomazia di Parigi ha poi rivelato contatti in corso con Teheran e, in via indiretta, con Hamas. «C'e' bisogno di osservatori europei», ha affermato Kouchner, secondo cui tra questi ci dovrebbero anche essere osservatori militari, in modo «da testimoniare il mantenimento del cessate il fuoco». Tuttavia, ha sottolineato Kouchner, il problema «al momento e' che ne' gli egiziani ne' gli israeliani vogliono osservatori internazionali sul loro territorio». Il ministro degli Esteri francese ha poi parlato di contatti con l'Iran, perche' faccia pressione su Hamas, convincendola a mettere fine al lancio di razzi contro Israele. «Stiamo parlando con tutti - ha detto - Abbiamo intermediari...che ci permettono di parlare con Hamas».