solidarietà

Sostegno a distanza, meno 20% di donazioni

6 Marzo Mar 2009 1827 06 marzo 2009

Parte la campagna nazionale. Lo ha annunciato il Forum Sad

  • ...
Eef6d6b8cfc111d3f9fa37e4ce5dfd38
  • ...

Parte la campagna nazionale. Lo ha annunciato il Forum Sad

Una campagna nazionale per il sostegno a distanza. È stata annunciata da Vincenzo Curatola, portavoce del Forum Nazionale del Sostegno a Distanza (SAD) e da Irma Dioli, assessore alla Pace, Cooperazione Internazionale, Partecipazione e Politiche Giovanili della Provincia di Milano, in occasione del 10° Forum Nazionale del Sostegno a Distanza (SAD), che si è aperto oggi a Milano. “Crisi economica e nuova povertà: la necessità di essere solidali. Nuove strategie per la cooperazione internazionale e la pace” è il tema del forum, che continuerà fino a domenica 8 marzo e che vede tra gli organizzatori oltre a ForumSad, la Provincia di Milano e il Coordinamento Enti Locali Sostegno a distanza (ELSAD), con il Patrocinio RAI Segretariato Sociale.

La campagna per il sostegno a distanza, cui partecipa come garante anche l’Istituto italiano per la donazione, avrà inizio nel mese di maggio, e al momento vede riunite 18 Associazioni italiane con l’obiettivo di realizzare 10 mila nuovi Sostegni a Distanza entro la fine di quest’anno.

«Lanciamo questa campagna in un periodo di crisi economica, che colpisce in modo particolare i Paesi più poveri in cui operiamo con progetti di sviluppo e di sostegno ai bambini e alle loro comunità» ha detto a Vita.it Vincenzo Curatola. «Sappiamo che è una sfida, in un momento in cui anche le famiglie italiane attraversano delle difficoltà e lo facciamo perché siamo convinti che un mondo diverso nasca proprio dalla solidarietà. In fondo è nei momenti di crisi che se ne esce insieme dandosi una mano».

Le donazioni legate al sostegno a distanza, secondo una stima del ForumSad, nell’ultimo anno sono calate del 20%. «Il sostegno a distanza è diventato sempre di più in questi anni un modo molto concreto di fare cooperazione internazionale, ma anche una ricchezza in termini culturali» afferma l’assessore Dioli. «Come provincia contribuiamo a questa campagna perché riteniamo che sia un importante strumento di solidarietà che dobbiamo promuovere sul territorio. In quest’ottica abbiamo pubblicato la terza edizione della guida al sostegno a distanza, che recensisce tutte le iniziative presenti in provincia di Milano».

Si parla anche di scuola alla decima edizione del ForumSad. Nel 2009 verrà lanciato un Concorso Internazionale per l’Anno 2009/2010 “Il Sostegno a distanza per il diritto all’istruzione”. «Aperto alle associazioni di sostegno a distanza, alle scuole, agli studenti e insegnanti, il concorso ha lo scopo di valorizzare le buone pratiche che molte scuole hanno promosso in questi anni attraverso la partecipazione a progetti di Sostegno a Distanza e ad attività di educazione multiculturale» spiega Curatola.
I lavori, le proposte e le esperienze realizate che potranno essere illustrate tramite testi (racconti, poesie, lettere epistolari) ; disegni, foto, diapositive, video, cd, dvd, composizioni musicali o addirittura giochi formeranno una Mostra che sarà esposta nel febbraio 2010 a Udine in occasione dell’11° Forum Nazionale del Sostegno a Distanza. Forumsad ed Elsad saranno impegnati affinché la Mostra divenga itinerante e nel 2010 possa essere esposta anche in altre città. «Il sostegno a distanza è diventato per molti studenti un mezzo per conoscere altri Paesi e culture, vogliamo portare a galla tutte queste esperienze: ci piacerebbe che il sostegno a distanza e la cooperazione internazionale facciano parte in modo continuativo e integrante dei programmi».

Sabato 7 marzo sarà la volta del tema « Dalla crisi globale al nuovo mondo possibile, i semi del Sostegno a Distanza ». Si parlerà di buone pratiche e del lavoro che ha coinvolto le Associazioni, gli Enti del coordinamento Elsad e l’Agenzia per le Onlus per l’emanzione delle Linee Guida sul Sostegno a Distanza che favoriscano l’informazione, la trasparenza e che siano di supporto all’impegno nel settore.
Domenica 8 marzo i lavori si chiuderanno con una tavola rotonda sul tema «Coerenze, impegni e sinergie per una nuova cooperazione internazionale».