Salute

MINORI. Partecipo anch'io al G8

20 Maggio Mag 2009 1848 20 maggio 2009

La nuova campagna di Unicef Italia

  • ...
  • ...

La nuova campagna di Unicef Italia

Mancano 50 giorni al G8 dell'Aquila e Unicef Italia ha deciso di lanciare la campagna Partecipo anch'io al G8!, attraverso un portale in cui si chiede ai leader mondiali di rispettare tutti gli impegni per la salute dei bambini. Obiettivo della Campagna è quello di raccogliere le fotografie provenienti da tutti i nostri sostenitori italiani e internazionali. In questo modo ciascuno potrà caricare la propria fotografia, la propria interpretazione, la propria visione su come essere al vertice e sostenere il lavoro dell'Unicef. Le foto più belle e creative "vestiranno" la home-page del sito www.unitiperibambini.it. «Aderire alla Campagna e inviare una fotografia è un modo per far sentire la propria voce, per farsi ascoltare dai leader del G8. E' un gesto di grande sensibilità umana, alla portata di tutti, che consente, al fianco dell'Unicef, di dare sempre più concretezza alla battaglia contro l'Hiv/Aids»- ha dichiarato il presidente di Unicef Italia, Vincenzo Spadafora.

Partecipo anch'io al G8! è parte integrante della campagna globale Uniti per i bambini, Uniti contro l'Aids, lanciata dall'Unicef e dall' Unaids ed intende invertire la rotta nella lotta alla pandemia dando più forza ai messaggi di prevenzione e potenziando la raccolta fondi per i programmi sul campo. In particolare, la Campagna chiede ai Leader di continuare a sostenere i programmi di prevenzione per l'Hiv/Aids da madre a figlio, di porre attenzione alla vulnerabilità delle ragazze nei confronti dell'Hiv/Aids e di sostenere l'impegno del G20 per una protezione sociale che sia inclusiva e rispettosa delle esigenze dei bambini. «Tutte le adesioni raccolte» - ha aggiunto Spadafora - «è una scelta delle fotografie più significative e creative saranno consegnate ai leader presenti a L'Aquila. Il G8 è un'occasione imperdibile per risolvere le questioni che riguardano il futuro di milioni di bambini e adolescenti colpiti direttamente o indirettamente dall'Aids. Spero che tutti con noi facciano sentire la propria voce ai potenti della Terra».

È possibile aderire alla campagna su www.unicef.it e www.unitiperibambini.it