Sostenibilità

Così gli ecosistemi "riciclano"

10 Luglio Lug 2009 0200 10 luglio 2009

  • ...
  • ...

«La concentrazione di CO2 in atmosfera dagli anni ?50 è aumentata in modo esponenziale, con l'emissione di gas serra: anidride carbonica, protossido di azoto e metano. La composizione chimica dell'atmosfera sta cambiando rapidamente». Parola di Riccardo Valentini, della Commissione Italiana Global Change Research CNR, Università della Tuscia e del Comitato Scientifico WWF Italia. «Attraverso programmi di ricerca internazionali abbiamo allestito 400 stazioni di monitoraggio sui flussi di carbonio per capire quali biomi, dalla Siberia all'Amazzonia, dall'Africa alle Foreste boreali, hanno un ruolo primario nella cattura di CO2. Oggi riversiamo in atmosfera a livello globale oltre 9 miliardi di tonnellate di gas serra l'anno. Circa il 25% di queste emissioni deriva dalla deforestazione. L'emissione di combustibili fossili è pari a circa 7,6 miliardi tonnellate di carbonio.  Di queste sorgenti vanno a finire in atmosfera solo il 45% delle emissioni: il 55% delle emissioni sono infatti ricatturate dagli ecosistemi naturali, il 20% dalla terra e il 35% dagli oceani.  Il loro è un prezioso servizio di "riciclaggio". Ma è necessario mantenere gli ecosistemi in salute. Per bruciare un bosco ci vogliono 2 giorni, per ricostruirlo ci vogliono 100 anni».