ADOZIONI

«Elton papà? Ottima idea»

14 Settembre Set 2009 2039 14 settembre 2009

AiBi plaude alla star che avrebbe voluto un bambino ucraino malato. L'Ucraina però gli chiude le porte

  • ...
852Abd3c3bfefd08c329f0349cc20b02
  • ...

AiBi plaude alla star che avrebbe voluto un bambino ucraino malato. L'Ucraina però gli chiude le porte

“Elton John vuole adottare un bambino ucraino malato? Ben venga!”. Non usa giri di parole, Marco Griffini. Il presidente di AiBi, ha da sempre una posizione realista riguardo alle star che adottano bambini. Anche nel caso di Madonna, ad esempio, è andato controcorrente rispetto a chi si stracciava le vesti: “A modo suo, anche lei ha avuto il pregio di mettere sotto i riflettori mondiali il dramma dell’abbandono in Africa, la pesantissima situazione in cui versano le centinaia di migliaia di minori abbandonati di cui nessuno si occupa”.

E dunque, tornando all’attempata e stravagante star del pop inglese - che in visita in Ucraina nel quadro dei tour della sua Fondazione contro l'Aids, si è mostrato con un piccolo di 14 mesi dichiarando di volerlo adottare - Griffini ribadisce la sua apertura: “Se il bambino è effettivamente affetto da Aids”, prosegue Griffini, “Mi pare un esempio assolutamente positivo. Gli orfanotrofi sono pieni di bambini con malattie, handicap fisici e psichici, o semplicemente troppo grandi per essere “appetibili” alle coppie occidentali. E’ un vero dramma, ma è una realtà”.

Una realtà così attuale e stringente che lo stesso board internazionale che presiede alla Convenzione Aja ha da poco emanato un documento di Linee Guida per i bambini con “special needs”, bisogni speciali, cui devono attenersi gli Stati ratificanti. E anche se il sogno di Elton John non diventerà realtà, visto che l'Ucraina ha dichiarato di non ammettere adozioni da parte di coppie omosessuali né di persone che superino di 45 anni l'età dell'adottando (e il cantante rientra in entrambi questi casi), la questione rimane aperta.

“Riceviamo decine e decine di segnalazioni ogni giorno da tutto il mondo riguardanti questi minori, tutti adottabili ma costantemente ignorati”, conferma Griffini. “Soltanto dalla Cina ne abbiamo accumulati ben 369. In queste settimane stiamo per questo elaborando una proposta di legge che permetta di riformare la legge sulle adozioni. La nostra proposta è di consentire a persone di qualsiasi età e a single di adottare bambini con bisogni speciali. E’ un modo per affrontare questo problema offrendo a un minore un’opportunità di salvezza e di famiglia”.

www.aibi.it

www.hcch.net

Leggi la nostra guida all'Adozione internazionale