Adozioni e Affido

Vietnam: sei condanne per adozioni illecite

29 Settembre Set 2009 1739 29 settembre 2009

Il CIAI, Centro Italiano Aiuti all’Infanzia si congratula con le autorità vietnamite per aver finalmente preso una posizione ferma e decisa contro chi specula sui bambini.

  • ...
  • ...

Il CIAI, Centro Italiano Aiuti all’Infanzia si congratula con le autorità vietnamite per aver finalmente preso una posizione ferma e decisa contro chi specula sui bambini.

Falsificavano i documenti relativi all’abbandono per poter far adottare i bambini da coppie francesi, statunitensi e anche italiane. In Vietnam sei persone sono state condannate (da i due ai quattro anni e mezzo di reclusione e fra loro ci sono anche due direttori dei centri di adozione di Nam Dinh.

E’ questo un ottimo indicatore della volontà delle autorità vietnamite di porre fine alle pratiche illecite nel campo dell’adozione internazionale” dice Graziella Teti, responsabile del settore adozioni internazionali del CIAI, uno degli Enti italiani autorizzati a svolgere pratiche di adozione internazionale in quel Paese.

"Abbiamo più volte denunciato, in diverse sedi italiane e internazionali, la grave situazione vietnamita –continua Teti- e per questo apprezziamo veramente molto questo segnale di fermezza e ci congratuliamo con le autorità locali”.

Il CIAI, che nel 2009 ha portato a termine solo 2 adozioni dal Vietnam, non ha mai lavorato con i centri di adozione di Nam Dinh.

Ufficio Stampa CIAI, Donatella Ceralli, tel. 02 84 84 44 71 - 393 9102314 ufficiostampa@ciai.it; www.ciai.it