Equosolidale

Da Lidl la spesa giusta

6 Ottobre Ott 2009 1503 06 ottobre 2009

Il marchio della grande distribuzione aderisce all’iniziativa promossa da Fairtrade Italia

  • ...
  • ...

Il marchio della grande distribuzione aderisce all’iniziativa promossa da Fairtrade Italia

Lidl Italia conferma il suo impegno per la promozione di un comportamento d’acquisto responsabile, aderendo al progetto “Io faccio la spesa giusta“, la settimana nazionale per il commercio equo e solidale giunta ormai alla sua sesta edizione. Un’iniziativa ideata e organizzata da Fairtrade Italia, che si svolgerà dal 17 al 25 ottobre, coinvolgendo oltre 3 mila punti vendita sul territorio nazionale, tra cui i circa 550 di Lidl al fianco di altri importanti player della grande distribuzione. Per Lidl il sostegno di questo importante progetto si colloca nell’ambito della nuova filosofia aziendale “Sulla via del domani” che manifesta concretamente l’attenzione dell’azienda verso i clienti attenti al risparmio, ma che non transigono sull’etica delle loro scelte di consumo. Per questo l’assortimento è stato arricchito, oltre che dai prodotti equo solidali a marchio Fairglobe, anche da prodotti MSC (Marine Stewardship Council) per la difesa del patrimonio ittico, una nuova linea di prodotti per la casa a basso impatto ambientale a marchio W5 ed una linea biologica a marchio Biotrend, da pochi mesi presente nei punti vendita italiani. Durante la settimana dedicata al sostegno del progetto “Io faccio la spesa giusta” la catena darà ampio spazio alla gamma Fairglobe, che ad oggi comprende caffè, cioccolato, tè, succo d’arancia e zucchero di canna, promuovendo l’iniziativa con attività di comunicazione in store, segnalazioni sui volantini e nel proprio sito web, dove da tempo esiste una sezione dedicata. Nel proprio sito, infatti, Lidl spiega ampiamente le motivazioni e gli obiettivi dell’organizzazione Fairtrade Italia, votata a promuovere iniziative finalizzate al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro delle famiglie svantaggiate dei produttori di Africa, Asia e America Latina. L’iniziativa ‘Io faccio la spesa giusta’ è diventata un appuntamento fisso per conoscere da vicino i prodotti ‘etici’ e per partecipare ai numerosi eventi e incontri che si svolgeranno sul territorio nazionale durante tutta la settimana. «Da anni puntiamo al miglior rapporto qualità prezzo, senza rinunciare all’eticità del consumo», spiega la direzione di Lidl Italia, «In quest’ottica da tempo abbiamo inserito nel nostro assortimento i prodotti Fairglobe, sui quali Fairtrade Italia appone il suo marchio di garanzia. Partecipare a questo progetto è per noi un onore, nonché una grande opportunità di confermare il nostro impegno concreto verso la promozione di un consumo etico e responsabile». L’eticità del consumo è un valore sempre più sentito in Italia, confermato dai dati di vendita degli ultimi anni. Nel nostro Paese, infatti, sì è registrata una crescita esponenziale del consumo sostenibile, passando da 39 milioni di euro del 2007 (valore al consumo) a 43,5 milioni del 2008. Un risultato che ha permesso agli agricoltori e lavoratori delle piantagioni di guadagnare denaro per il miglioramento dell'ambiente, della loro formazione, dell'assistenza medica e consentire anche ai bambini di avere un futuro migliore.