ADOZIONI

Nasce il coordinamento delle associazioni di famiglie

27 Novembre Nov 2009 1038 27 novembre 2009

Partite le "prove tecniche" per creare un soggetto più rappresentativo. Forza motrice la presidente di GenitoriChe

  • ...
  • ...

Partite le "prove tecniche" per creare un soggetto più rappresentativo. Forza motrice la presidente di GenitoriChe

Il 21 novembre 2009 si sono riunite per la prima volta a Bologna, in un incontro inter-associativo, alcune associazioni di famiglie che si occupano di adozione, post adozione, genitorialità e affido. Le Associazioni Genitori si Diventa, GenitoriChe, Genitori di cuore, Amici dell’adozione, Dalla parte dei bambini, Il filo di Arianna, La ginestra, AFAIV, Zorba, Ci vuole un villaggio, Dammi la mano, Movimento FAA, Le radici e le ali, La gabbianella ed altri animali e Petali dal Mondo hanno posto le basi per arrivare a un nuovo Coordinamento operativo, che consenta di presentarsi uniti al confronto con le istituzioni che operano sui minori e sulle coppie che danno disponibilità all’adozione.

Primo passo sarà la richiesta a Carlo Giovanardi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia, di un incontro per discutere della presenza e del ruolo dell’associazionismo familiare all’interno della Commissione Adozioni. Monya Ferritti, presidente di GenitoriChe, associazione che sta svolgendo un’azione di collegamento fra le diverse associazioni familiari del Coordinamento, riporta all’attenzione i problemi emersi durante l’incontro: “È necessario che le famiglie adottive e affidatarie, attraverso le associazioni familiari, possano portare, nelle sedi competenti, le diverse criticità collegate al mondo dell’adozione e dell’affido: cronica carenza di aiuto alle famiglie nel periodo post adozione, rapporti con gli Enti autorizzati, procedure con tempi incerti, situazione dei minori senza una famiglia”.