anziani

Una ricerca sullo stress del caregiver

27 Novembre Nov 2009 1225 27 novembre 2009

La effettuerà Caritas Ambrosiana

  • ...
  • ...

La effettuerà Caritas Ambrosiana

90mila ultraottantenni ogni anno e 40mila con disabilità: in Lombardia i numeri del pianeta anziani crescono così. Due famiglie su tre, in Lombardia, hanno a carico una persona anziana non autosufficiente e provvedono da sole a prestargli le cure di cui ha bisogno. In un terzo dei casi, l'onere di fare il caregiver per un anziano over 80 cade su una persona che ha più di 70 anni, in genere una moglie che segue il marito per più di 17 ore al giorno. L'alternativa sono le badanti. In Lombardia ce ne sono 125mila, 7,5 badanti ogni 100 pensionati. Una su due lavora con un anziano totalmente non autosufficiente.

«Un approccio domestico che nasce per colmare alcune lacune del pubblico, ma che ha anche alcuni pregi, come l'evitare ricoveri facili e i danni psicologici che la rottura delle reti familiari può provocare», ha detto Franca Carminati, responsabile dell'area anziani della Caritas Ambrosiana, in un convegno recente. «Serve creare gruppi di sostegno ai caregiver». Caritas Ambrosiana ha già sperimentato alcune iniziative innovative in questo senso, come il Progetto Incontro che a Monza ha fatto incontrare domanda e offerta tra famiglie e badanti ma ha anche accompagnato con gruppi di muoto aiuto ad hoc sia le badanti sia i familiari, con il problema dell'invitabile ribaltamento di ruoli tra padre e figlio. L'altra esperienza è quella di Spazio Amico, nella parrocchia di San Nicolao, a Milano in zona Forlanini: 70 donne straniere dal 2007 ad oggi si incontrano un pomeriggio a settimana per un momento di decompressione.

Caritas Ambrosiana ha annunciato una ricerca dedicata alla fatica delle famiglie con anziani a carico. L'indagine qualitativa si intitolerà "Lavoro di cura familiare con anziani fragili: rischio di stress per il caregiver e conseguenze problematiche nella relazione".