Benedetto XVI

Il Papa: «Don Gnocchi, modello da imitare»

10 Marzo Mar 2010 1214 10 marzo 2010

Il Papa riceve 1.600 rappresentanti della Fondazione Don Gnocchi

  • ...
Bb7c7da3a95bbe333aa7bbcce25010eb
  • ...

Il Papa riceve 1.600 rappresentanti della Fondazione Don Gnocchi

Ben 1.60 tra operatori, pazienti, familiari, volontari e amici della Fondazione Don Carlo Gnocchi sono in questo momento in udienza dal Papa Benedetto XVI, per ringrazarlo della beatificazione del loro fondatore, avvenuta a Milano lo scorso 25 ottobre. Il Papa ha ricordato don Gnocchi come “apostolo dei tempi moderni e genio della carità cristiana. Don Carlo Gnocchi, accogliendo le sfide del suo tempo, si dedico' con ogni premura ai piccoli mutilati, vittime della guerra, nei quali scorgeva il volto di Dio". E ha continuato: “Sacedote dinamico ed entusiasta ed acuto educatore, don Gnocchi - ha detto Papa Ratzinger - visse integralmente il Vangelo nei differenti contesti di vita nei quali opero' con incessante zelo e con infaticabile ardore apostolico: in questo Anno Sacerdotale, ancora una volta la Chiesa guarda a lui come a un modello da imitare, il suo fulgido esempio sostenga l'impegno di quanti si dedicano al servizio dei piu' deboli e susciti nei sacerdoti il vivo desiderio di riscoprire e rinvigorire la consapevolezza dello straordinario dono di Grazia che il ministero ordinato rappresenta per chi ha lo ha ricevuto, per la Chiesa intera e per il mondo".

La delegazione è guidata dal presidente monsignor Angelo Bazzari, dal direttore generale Gianbattista Martinelli, dal Consiglio di Amministrazione e dai massimi responsabili delle strutture operanti in Italia. Per l’occasione, verrà consegnata al Santo Padre una reliquia del Beato.

Al termine della cerimonia di beatificazione di don Gnocchi del 25 ottobre 2009, Papa Benedetto XVI aveva salutato i 50 mila fedeli presenti in piazza Duomo a Milano, rilanciando a gran voce il motto che accompagna le attività della Fondazione: “Accanto alla vita. Sempre!”. Per la Fondazione Don Gnocchi l’udienza del 10 marzo rappresenta il primo incontro con Benedetto XVI.