Haiti

Giovanardi: «abbiamo l'elenco della coppie pronte ad adottare»

25 Marzo Mar 2010 1354 25 marzo 2010

«Ma stiamo aspettando il governo haitiano». Giovanardi fa il punto rispondendo a un'interrogazione parlamentare

  • ...
  • ...

«Ma stiamo aspettando il governo haitiano». Giovanardi fa il punto rispondendo a un'interrogazione parlamentare

Il sottosegretario Giovanardi, giovedì 18 marzo 2010, ha risposto all'onorevole Luca Bellotti, che ha presentato un'interrogazione parlamentare urgente (la numero 2-00638) sui tempi dell'adozione. Un passaggio della risposta di Giovanardi era dedicato anche ad Haiti. Eccolo. Per vedere l'intera risposta, vai sul sito della Camera.

Dopo il terremoto di Haiti ci è stata chiesta da tantissime coppie la possibilità di adottare, e noi abbiamo detto, in sintonia con tutte le organizzazioni internazionali, che ci saremmo apprestati (e siamo infatti pronti) ad accogliere i bambini.

Abbiamo già l'elenco delle coppie italiane che sono in lista d'attesa per altri Paesi pronti ad adottare bambini haitiani; ma più che sollecitare, attraverso il Ministero degli affari esteri e attraverso il nostro ambasciatore, il Governo haitiano affinché ci dia l'elenco dei bambini adottabili non possiamo fare.

Se, infatti, il Governo haitiano non ci comunica quali sono i bambini in condizione di essere adottati, noi non possiamo andare, come hanno fatto quei missionari americani, a rubare dei bambini, per evidenti ragioni di serietà, di responsabilità e di immagine che l'Italia ha nel mondo.

Abbiamo quindi sollecitato più volte, e continuiamo a farlo, il Governo haitiano a muoversi in quella direzione; però, bisogna sapere che Haiti vuole coppie sposate da almeno dieci anni, concede bambini in adozione soltanto se la coppia che li adotta non ha né figli biologici né altri bambini adottati, e quindi pone una serie di vincoli che noi siamo tenuti a rispettare.