gaza

Cnca: “Gravissimo e inaccettabile l’attacco israeliano”

31 Maggio Mag 2010 1733 31 maggio 2010

Si sabota così il processo di pace. La comunità internazionale imponga un rilancio dei negoziati tra israeliani e palestinesi

  • ...
  • ...

Si sabota così il processo di pace. La comunità internazionale imponga un rilancio dei negoziati tra israeliani e palestinesi

Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) esprime il proprio sdegno per l’attacco effettuato questa notte da forze militari israeliane contro il convoglio umanitario promosso da “Free Gaza” e altre associazioni. Ed esprime un profondo dolore per le vittime di un’azione gravissima, contraria a qualunque considerazione di carattere politico ed etico.

Non si capisce, infatti, perché un’iniziativa come quella di portare aiuti a una popolazione stremata da un embargo immorale e politicamente devastante, possa essere trattata attraverso l’impiego di commandos, in piena notte.

Una decisione all’apparenza così dissennata si presenta come un atto di inaccettabile arroganza dinanzi all’intero consesso internazionale e, di fatto, compromette un processo di pace già ridotto ai minimi termini.

Il governo israeliano non pare interessato alla pace, alla soluzione di un conflitto che non riguarda solo le due parti in gioco, ma – per le sue ripercussioni –– l’intero pianeta. La comunità internazionale, l’Onu in primis, ma anche l’Italia devono ora condannare pubblicamente l’operato del governo israeliano e imporre, al più presto, un rilancio dei negoziati tra israeliani e palestinesi, che punti realmente a creare le condizioni di una pace giusta e duratura.