AIDS

A Milano test gratis sui camper

13 Settembre Set 2010 1913 13 settembre 2010

Domani parte il progetto Easy-test sottoporsi al nuovo test rapido per l'individuazione di anticorpi del virus Hiv nella saliva

  • ...
  • ...

Domani parte il progetto Easy-test sottoporsi al nuovo test rapido per l'individuazione di anticorpi del virus Hiv nella saliva

A Milano la guerra di prevenzione all'Aids scende in piazza e sale sul camper. Da domani al 10 dicembre, chiunque lo vorra' potra' sottoporsi gratis al test ultrarapido dell'Hiv sulla saliva, grazie al Progetto Easy-test organizzato all'interno dell'iniziativa 'Piazze della salute', lanciata nei giorni scorsi dal Comune. La campagna ha il supporto scientifico del Dipartimento di malattie infettive dell'Irccs San Raffaele e della Clinica di malattie infettive dell'universita' degli Studi-ospedale Sacco. Entrando nel truck attrezzato ad ambulatorio, i cittadini potranno ricevere una brochure informativa e sottoporsi al nuovo test rapido per l'individuazione di anticorpi del virus Hiv nella saliva. La tecnica utilizzata, registrata dall'Unione europea, viene offerta in forma del tutto gratuita esclusivamente nell'ambito di iniziative di prevenzione come il Progetto Easy-test del dicembre 2009, 'San Raffaele contro l'Hiv' del maggio 2010, la mostra-mercato di alta moda Convivio 2010 e ora le Piazze della salute. Il primo appuntamento e' domani in via Bach (Zona 5), dalle 12 alle 20. Il test sara' eseguito, garantendo l'anonimato, dal personale tecnico messo a disposizione da San Raffaele e Sacco, spiega una nota dell'Istituto di via Olgettina. Un semplice prelievo di saliva tramite un tampone, non invasivo e non doloroso, permette di ricevere in pochi minuti il risultato dell'analisi. Nei casi dubbi o positivi, la persona esaminata sara' sottoposta al test rapido sul sangue. La risposta a questa eventuale, seconda analisi verra' data al momento, dal personale medico dedicato al counselling. E se anche il risultato ematico e' positivo, il paziente verra' indirizzato tempestivamente alle strutture competenti per gli approfondimenti diagnostici.