Aids

Easy Test a Milano con Anlaids

30 Novembre Nov 2010 1820 30 novembre 2010

Domani in occasione della giornata mondiale l'associazione porta in piazza il test per fermare il contagio

  • ...
  • ...

Domani in occasione della giornata mondiale l'associazione porta in piazza il test per fermare il contagio

La Lombardia conta in Italia il maggior numero di persone che vivono con l’infezione da Hiv. Oggi l’infezione si trasmette in larga prevalenza tramite i rapporti sessuali. Queste occasioni di contagio spesso non vengono percepite come tali e questo è il motivo per cui le persone tendono a non ricorrere al test. Questo atteggiamento è alla base della cosiddetta “sieropositività sommersa”, rappresentata oggi in Italia da decine di migliaia di persone Hiv positive ignare del proprio stato e inconsapevoli responsabili del maggior numero delle nuove infezioni.
In Italia ci sono circa 5/6 mila nuovi contagi ogni anno che vanno a sommarsi ai 160mila sieropositivi “ufficiali”. A Milano si infettano circa 2 persone al giorno.
L’Aids si diffonde tra persone cosiddette “insospettabili”: eterosessuali (età media 34 per le donne, 38 per gli uomini), gli over 40 e giovanissimi alle prime esperienze sessuali. Su 100 sieropositivi 60 scoprono l’infezione quando la malattia inizia a manifestare i primi sintomi.

In occasione della Giornata mondiale contro l’Aids in piazza Risorgimento a Milano, i volontari Anlaids Sezione Lombarda,appositamente formati, presenzieranno l’ambulatorio mobile dove sarà offerto il test salivare (Easy Test) ai visitatori, gratuitamente e con la più ampia garanzia di riservatezza.
L'obiettivo e' contribuire a tener viva l'attenzione sull'infezione da virus Hiv, facilitare l'accesso al test e semplificarne l'esecuzione.

Il Progetto Easy-test, organizzato all'interno dell'iniziativa Piazze della salute, lanciata dal Comune di Milano, ha il supporto scientifico del Dipartimento di malattie infettive dell'Irccs San Raffaele e della Clinica di malattie infettive dell'Università degli Studi-Ospedale Sacco.
Entrando nel truck attrezzato ad ambulatorio, i cittadini potranno ricevere una brochure informativa e sottoporsi al nuovo test rapido per l'individuazione di anticorpi del virus Hiv nella saliva. Un semplice prelievo di saliva tramite un tampone, non invasivo e non doloroso, permette di ricevere in pochi minuti il risultato dell'analisi.

Nell’ambulatorio mobile saranno costantemente presenti medici infettivologi, infermieri e tecnici a garanzia della correttezza delle procedure e della piena aderenza alle norme vigenti per l’esecuzione del Test. Prima, dopo e durante il test, esperti psicologi e volontari di Anlaids Sezione Lombarda offriranno l'adeguato accompagnamento e sostegno psicologico.