Adozioni e Affido

Bcc, Mps e Bnl Fare famiglia allo sportello

17 Dicembre Dic 2010 0100 17 dicembre 2010

Le banche

  • ...
93C94def72440a2fc2c95d6b61d8d267
  • ...

Le banche

Da 11mila fino a 25mila euro e oltre. Tanto costa realizzare un'adozione internazionale, in una forbice che si allarga nella "parte estera" della procedura, in cui i costi di accompagnamento, le spese vive per i biglietti aerei e per la permanenza all'estero (dove può essere necessario trattenersi da poche settimane a qualche mese), rendono certamente più impegnativa, per il budget di una famiglia, l'accoglienza di un bambino. Mentre il dibattito sulla gratuità dell'adozione internazionale (in modo da equipararla a quella nazionale) resta aperto e la Cai prospetta l'inaugurazione, per il 2011, di un "tavolo costi" e di uno dedicato alla fiscalità, sono gli istituti bancari a tentare di rispondere all'esigenza di questo particolare target di clienti. Tra le banche "pioniere", in questo senso, ci sono le Bcc (nella foto, il presidente della federazione Alessandro Azzi) con il mutuo Ad8, Monte dei Paschi con "Sorriso di Bimbo" e Bnl con "AdottAMI". Si tratta di prodotti differenti ma accomunati tutti da alcune costanti: lo snellimento massimo delle procedure (è sufficiente presentare il decreto d'idoneità e il mandato di conferimento all'ente), tassi vantaggiosi, ottimi margini di tempo per la restituzione, zero spese di pratica.
Il mutuo Ad8 delle Bcc risale addirittura al 1995 (si chiamava "Mutuo ad hoc") ed è già stato utilizzato da centinaia di coppie in Italia. Consente un fido di 10mila euro (elevabile fino a 15mila), rimborsabile in cinque anni con zero spese di istruttoria e tempi brevissimi di erogazione. Nel caso specifico, ogni Bcc declina il prodotto in modo differente, ma è comunque possibile conoscere la sede territorialmente più vicina che lo pratica consultando il sito www.creditocooperativo.it.
"Sorriso di Bimbo" è invece il finanziamento di Banca Monte dei Paschi di Siena, che concede sempre 10mila euro, elevabili a 15mila nel caso di adozione di più minori o per adozioni extraeuropee, e può essere rimborsato in un massimo di dieci anni con rate mensili ad un tasso fisso. Oltre al finanziamento, l'istituto senese ha creato anche un gruppo di conti correnti denominato "Adozioni Internazionali" che godono di particolari vantaggi nell'operatività con l'estero. Infine c'è "AdottAMI", il prestito di Bnl studiato in collaborazione con AiBi e poi lanciato, nel 2008, per consentire alle coppie in attesa un finanziamento fino a un massimo di 30mila euro, rimborsabile a rate fino a 120 mesi e a tasso fisso.