Fondazioni

Le viti della Valtellina conquistano la telecamera di Ermanno Olmi. Manca la ricerca, ma arte e ambiente sono...molto ricercati

16 Dicembre Dic 2011 0100 16 dicembre 2011

In provincia di Sondrio

  • ...
187B9b371ad863d658da1d3c5c7326a2
  • ...

In provincia di Sondrio

Fondazione Cariplo con il documentario di Ermanno Olmi "Rupi del vino" è diventata perfino un produttore cinematografico. Si fa per dire?L'opera di Olmi, come spiega Marco dell'Acqua, commissario per la Provincia di Sondrio (e presidente della Fondazione Comunitaria Pro Valtellina onlus) «è un progetto interdisciplinare perché comprende cultura, arte e ambiente, andando a toccare tutti i settori e gli ambiti di cui Fondazione Cariplo si occupa».
Il documentario è stato commissionato a Olmi dalla Fondazione ProVinea "Vita alla vite in Valtellina" per documentare l'unicità dei terrazzamenti valtellinesi. Un'opera realizzata dall'uomo nel corso degli anni, che si è rapportato all'ambiente trasformandolo e valorizzandolo anche in chiave agricola. Il progetto del documentario è stato sostenuto da diversi enti ed è stato realizzato proprio per valorizzare i vigneti terrazzati della provincia di Sondrio che hanno creato un patrimonio di inestimabile valore, tanto che va considerato come un vero e proprio eco-museo.
Il documentario frutto di mesi di riprese in elicottero tra i suoi obiettivi ha anche quello di sostenere la candidatura Unesco della provincia di Sondrio, ma - sottolinea ancora Dell'Acqua - «si è trasformato anche in un tributo dell'autore alla Valtellina e a tutta la sua gente». Un modo per valorizzare il territorio, obiettivo tra i principali della Fondazione. È da queste terrazze che si guarda alla vivacità delle organizzazioni che operano in queste valli.
Basti ricordare in ordine di tempo alcuni dei grandi progetti "emblematici" finanziati con 7,5 milioni di euro da Cariplo e 3 mln da Regione Lombardia: quello del Comune di Delebio per la realizzazione della residenza per anziani "Corti Nemesio", quello della Fondazione Onlus Casa di Riposo Città di Sondrio per la realizzazione di un centro polifunzionale di servizi alla persona; a Castione Andevenno verrà realizzato un auditorium, a Talamona la "Scuola per l'infanzia"; la Parrocchia SS. Pietro e Paolo di Tresivio eseguirà il restauro del Santuario Santa Casa Lauretana, la Provincia di Sondrio il rinnovamento dei servizi, sedi e interni delle biblioteche di Morbegno, Talamona, Tirano, Grosio, Berbenno, Chiuro, Caspoggio e Montagna in Valtellina, l' Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e Foreste, in Val Masino, attiverà azioni di tutela della qualità delle acque, habitat prioritari, potenziamento della mobilità sostenibile e dei centri di informazione e divulgazione didattica; l'Associazione Comunità Il Gabbiano con "Tirano si fa bella" per la ristrutturazione dell'ex carcere di Tirano da adibire a casa alloggio per la comunità terapeutica; la Comunità montana della Valchiavenna renderà realtà il progetto "Interventi in ambito culturale, sociale e di riqualificazione urbanistica ed ambientale nel Centro storico di Chiavenna"e la Fondazione di Sviluppo locale attiverà il progetto OSTE per il rilievo e il monitoraggio dei terrazzamenti.