MILANO 2012

Cercasi artisti per il Papa

12 Marzo Mar 2012 1531 12 marzo 2012

Parte oggi la selezione di giovani artisti lombardi che si esibiranno nella Giornata Mondiale delle Famiglie

  • ...
  • ...

Parte oggi la selezione di giovani artisti lombardi che si esibiranno nella Giornata Mondiale delle Famiglie

Giovani artisti lombardi chiamati ad esibirsi per il Santo Padre. Apre oggi il concorso che porterà dieci artisti o gruppi (cinque per l'animazione e altrettanti cantanti) ad esibirsi durante uno dei momenti più importanti del VII Incontro Mondiale delle Famiglie: la “Festa delle Testimonianze” in programma sabato 2 giugno all’Aeroporto di Bresso. Da oggi, lunedì 12 marzo, sul sito www.family2012.com, è disponibile il regolamento di “Giovani talenti per il Papa”, iniziativa promossa dalla Fondazione Milano Famiglie 2012.

A selezionare i ragazzi sarà una Commissione coordinata da Gatto Panceri, cantante, autore e interprete, tra le altre di canzoni quali Mia, L’amore va oltre, Madre Mia, e Vivo per Lei scritta per Andrea Bocelli.

La “Festa delle Testimonianze” sarà una grande giornata di musica, spettacolo, racconti dal vivo di famiglie dall’Italia e dal mondo, e preghiera che culminerà con la partecipazione del Santo Padre. I prescelti verranno poi convocati domenica 29 aprile per un laboratorio artistico di perfezionamento condotto dal team di Hope Music School. Il giorno dell’evento, il 2 giugno, due saranno gli spazi riservati ai ragazzi selezionati: gli animatori si esibiranno tra le 15.30 e le 17.00, mentre i cantanti saliranno sul palco dalle 19.30 alle 20.15.

I candidati dovranno provenire dalla Lombardia, avere un’età compresa tra i 18 e i 32 anni, non essere artisti professionisti e dotarsi della base del brano musicale, sia esso ban o canzone, anche per il 2 giugno. Le domande dovranno essere presentate entro il 10 aprile 2012, in base alla categoria, all’indirizzo talent@family2012.com.

Ogni proposta artistica dovrà riferirsi al tema del “VII Incontro Mondiale delle Famiglie”: “La famiglia: il lavoro e la festa”.