CELIACHIA

Essenziale individuare i prodotti gluten free

10 Ottobre Ott 2012 1440 10 ottobre 2012

E' la conclusione a cui approda uno studio di VVA Europe, ente indipendente, che ha analizzato l'impatto economico e sulla salute della deregolamentazione dei prodotti senza glutine, così come prevista da una proposta di regolamento oggi sottoposta a un nuovo vaglio della Commissione europea

  • ...
F8e974edecc9d6360bbe17bc692ff26a
  • ...

E' la conclusione a cui approda uno studio di VVA Europe, ente indipendente, che ha analizzato l'impatto economico e sulla salute della deregolamentazione dei prodotti senza glutine, così come prevista da una proposta di regolamento oggi sottoposta a un nuovo vaglio della Commissione europea

Lo studio presentato in queste ore avvalora quanto l’Associazione Italiana Celiachia ha evidenziato sin dal giugno 2011, data di presentazione della proposta della Commissione. AIC infatti sottolineava i rischi della “deregolamentazione” del dietetico, affermando che gli alimenti formulati per le specifiche necessità dietetiche dei celiaci sono l'unica terapia e per questo devono essere ben identificati ed essere destinatari di una normativa ad hoc.

La proposta di regolamento della Commissione elimina la definizione di “prodotto dietetico”, con l’abrogazione della “direttiva quadro” 2009/39/CE, ed abroga il regolamento CE 41/2009, che ha stabilito specifiche condizioni di utilizzo per la dicitura “senza glutine”.

La proposta è da qualche mese sottoesame grazie all'opera di opposione di AIC e della Federazione Europea delle associazioni dei celiaci. Oggi la verifica della sua adeguatezza da parte della Commissione può essere svolta anche alla luce del nuovo studio di VVA Europe. La battaglia di AIC è sostenuta da Unione Nazionale Consumatori e condivisa da Movimento Consumatori.

I dati raccolti dagli esperti dello studio VVA indicano chiaramente che:

1. La prevalenza della celiachia in Europa è significativa, in crescita e ancora sottostimata
2. Gli alimenti sostitutivi senza glutine (pane, pasta, prodotti da forno dolci e salati) sono essenziali per i pazienti affetti da celiachia al fine di garantirne la salute e poter accedere ad una dieta varia
3. Esiste una forte e crescente domanda di alimenti sostitutivi senza glutine
4. La produzione di alimenti sostitutivi senza glutine richiede considerevoli investimenti da parte dell’industria in Ricerca & Sviluppo
5. Una etichettatura appropriata dei prodotti sostituitivi senza glutine è essenziale per il buon funzionamento del mercato dei prodotti senza glutine e per la protezione dei pazienti celiaci