Aism

Lo studio CoSMo spiegato a tutti

14 Gennaio Gen 2013 1733 14 gennaio 2013

Parte da Milano sabato 19 gennaio una serie di incontri per spiegare ai malati i risultati dello studio CoSMo, sul metodo Zamboni

  • ...
20100914 979
  • ...

Parte da Milano sabato 19 gennaio una serie di incontri per spiegare ai malati i risultati dello studio CoSMo, sul metodo Zamboni

Aism incontra le persone con sclerosi multipla per presentare i risultati dello studio CoSMo sulla correlazione fra CCSVI e sclerosi multipla, già anticipati alla comunità scientifica lo scorso ottobre in occasione di Ectrims.
Il primo di questi incontri sarà sabato 19 gennaio 2013 a Milano presso la Sala Collina del Gruppo 24 ore, a cui seguiranno incontri nelle altre Regioni. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming su www.aism.it a partire dalle ore 10, per consentire a tutti di seguirlo.

«Con questo evento prende il via l’impegno di AISM per portare sul territorio la più corretta ed esaustiva informazione sui dati di CoSMo al fine di renderli accessibili a tutti, soprattutto a quelle persone che ancora fanno fatica ad orientarsi, a scegliere se fare o non fare un intervento sul restringimento delle vene con la possibilità di esporsi a rischi senza alcuna certezza di miglioramento», spiega Aism. Saranno presenti – e risponderanno alle domande del pubblico - i neurologi rappresentanti dei centri clinici della Lombardia che hanno partecipato allo studio CoSMo.

Già al momento della sua presentazione all'Ectrims lo studio era stato criticato da una parte dei pazienti di SM, sostenitori del metodo Zamboni. In prima linea, fra loro, Nicoletta Mantovani e l'associazione CCSVI nella sclerosi multipla.

Ad introdurre i lavori saranno Gabriele Schiavi (coordinatore Regione Lombardia AISM) e Franco Milesi (Presidente Sezione Provinciale AISM Milano). Interverranno poi Mario Alberto Battaglia (Presidente della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla), Gian Luigi Mancardi (Principal investigator dello studio Cosmo e Presidente del Comitato Scientifico AISM) e Massimo Del Sette (membro dello Steering Committee dello studio CoSMo e Presidente della Società Italiana di Neurosonologia ed Emodinamica cerebrale). Le conclusioni saranno affidate ad Agostino D’Ercole, Presidente dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.