il caso

Peter Pan, comodato d'uso gratuito in mano alla prossima Giunta

13 Febbraio Feb 2013 1235 13 febbraio 2013

Peter Pan continuerà a pagare l'attuale canone di affitto, mentre sarà la prossima Giunta regionale a dover trovare una soluzione per il comodato d'uso gratuito

  • ...
Peterpanonlus18
  • ...

Peter Pan continuerà a pagare l'attuale canone di affitto, mentre sarà la prossima Giunta regionale a dover trovare una soluzione per il comodato d'uso gratuito

Peter Pan onlus oggi ha raggiunto anche le colonne del Corriere della Sera, nella rubrica di Stella (Sfrattare Peter Pan, una follia di Stato). La soluzione per il caso dell'esorbitante aumento del canone di locazione chiesto alla onlus, in realtà ancora non c'è. Semplicemnte per ora si aspetta la nuova Giunta. Non sta infatti nei poteri dell'Irai conceddere il comodato d'uso gratuito, per cui, posto che quello è l'obiettivo, «i presenti hanno convenuto una strada percorribile sarebbe quella di fare riferimento alla Legge regionale n. 27 del 28.12.2006 art. 23, che riconosce ufficialmente le strutture che favoriscono la deospedalizzazione dei bambini oncologici - per permettere alla Giunta regionale di sostenere l'accoglienza del bambino onco-ematologico e della sua famiglia presso lo stabile di via S. Francesco di Sales n.16 concesso in comodato d'uso gratuito. Pertanto al momento non ci sono soluzioni applicabili e Peter Pan onlus dovrà attendere l'insediamento della prossima Giunta e sperare che venga intrapreso il percorso più adeguato per trovare la soluzione». Così l'associazione riassume l'incontro di lunedì 11 febbraio.

«Nel frattempo - dice Gian Paolo Montini, direttore di Peter Pan onlus - Peter Pan onlus continuerà a fare il massimo sforzo per sostenere con le proprie forze l'onere dell' indennità di occupazione versata regolarmente finora, per non essere in mora, come d'altronde l'associazione non è stata mai».