Parla Giulia Di Vita

Grillo scenderà in campo per il 5 per mille

1 Luglio Lug 2013 1658 01 luglio 2013

La deputata membro dell'Intergruppo sul Terzo settore: «Credo che col suo blog presto prenderà posizione su questo tema, anche perchè io stessa mi impegnerò perchè lui lo faccia»

  • ...
Grillo10
  • ...

La deputata membro dell'Intergruppo sul Terzo settore: «Credo che col suo blog presto prenderà posizione su questo tema, anche perchè io stessa mi impegnerò perchè lui lo faccia»

Giulia Di Vita, deputata palermitana a Cinque Stelle, grillina fedelissima e della prima, membro della commissione affari sociali è uno dei quattro parlamentari del Movimento ad aver aderito all’intergruppo sul Terzo Settore.

Giulia Di Vita (M5S)


Un po’ pochini rispetto al numero di stellati presenti in Parlamento, non crede?
Ma non credo che questo dipenda da una mancanza di sensibilità rispetto a questi temi. Piuttosto siamo ancora in una fase di studio, dobbiamo capire e valutare la reale efficacia dei vari intergruppi e scegliere se e in che numero farne parte. Partecipare solo a livello formale non avrebbe senso.

L’Intergruppo sul Terzo settore finora si è riunito due volte. Lei ha mai partecipato?
No, mai.

Perché?
Ero impegnata in Aula e poi non mi risulta che su 150 iscritti abbiano partecipato più di una quindicina di parlamentari.

A me risulta qualcuno di più…
Sì, però non tutti. Comunque io mi sono sempre tenuta informata attraverso i resoconti dei miei colleghi e al documento di sintesi che dopo ogni convocazione ci fa avere Paolo Beni.

Quali contenuti porterà sul tavolo dell’Intergruppo?
Nella mia esperienza ho vissuto anche in Svezia e ho visto come il tema dei familiari dei ragazzi disabili sia preso realmente sul serio. Loro hanno una presa in carico dell’intero nucleo, non solo del disabili. Io credo, visto che è una condizione che ben conosco anche per vicende personali, che questo sia un modello da importare. Fra l’altro ci sono esperienze pilota anche in Italia, come quella di Siblings, che vanno valorizzate.

È d’accordo con la necessità di stabilizzare il 5 per mille?
Assolutamente sì. Ho seguito la vicenda del “furto” dei 93 milioni e credo che sia una battaglia da fare.

Forse varrebbe la pena che anche Grillo si spendesse in prima persona?
Sono d’accordo. Penso che il suo blog dovrà prendere posizione in questo senso. Da parte mia farò tutto il necessario perché ciò avvenga e siccome i contenuti del sito sono la conseguenza degli spunti che arrivano da noi, credo che questo capiterà presto.

Un’altra battaglia dell’Intergruppo è quella per il servizio civile…
Su questo l’assonanza con Beni è totale, tanto che abbiamo sottoscritto la sua proposta.