Volontariato

Censimento Istat, Basilicata crescita record

9 Settembre Set 2013 2034 09 settembre 2013

Resi noti altri dati della rilevazione sulle Istitusioni non profit. La Lucania registra il più alto increnento percentuale. Invece il record di volontari spetta alla Provincia di Bolzano

  • ...
Volontari Di Anpas Basilicata
  • ...

Resi noti altri dati della rilevazione sulle Istitusioni non profit. La Lucania registra il più alto increnento percentuale. Invece il record di volontari spetta alla Provincia di Bolzano

L’Istat ha reso noti altri dati del Censimento sulle Istituzioni non Profif. Si tratta dei dati suddivisi per le regioni italiane (qui tutti i comunicati con i dati regionali). Tanti i casi interessanti da studiare. Ad esempio quello della Basilicata, che risulta al primo posto per tasso di crescita di Istituzioni Non Profit, seguita dalla Lombardia (37,8%).

Le organizzazioni rilevate nella piccola regione sono 3.238, pari all’1,1% del totale nazionale (301.191) con un significativo incremento del 41,5% rispetto al Censimento 2001, molto superiore alla media nazionale (+28%).

La Basilicata presenta un rapporto elevato di volontari rispetto alla popolazione residente: l’incidenza sulla popolazione è pari rispettivamente a 825 volontari per 10 mila abitanti, valori al di sopra del dato nazionale che vede 801 volontari. Nettamente inferiore ai valori nazionali il rapporto degli addetti, pari a 73 unità per 10 mila abitanti. Scarsa anche l’incidenza sulla popolazione dei lavoratori esterni e dei lavoratori temporanei. Il valore, pari a 24 lavoratori per 10 mila abitanti, è nettamente inferiore alla media nazionale (46 lavoratori per 10 mila abitanti). 53.272 le risorse umane di cui: 4.244 addetti, 1.327 lavoratori esterni, 38 lavoratori temporanei e 47.663 volontari.

Sempre dai dati Istat si ricava che Bolzano è al provincia con il maggior numero di volontari in rapporto alla popolazione: un rapporto di 144 addetti per 10 mila abitanti e un valore record di volontari, pari a 3.008 ogni 10 mila abitanti. Molto alto anche il rapporto dei lavoratori esterni e dei lavoratori temporanei rispetto alla popolazione residente: a Bolzano si attesta su 73 lavoratori per 10 mila abitanti.

Regione leader resta sempre la Lombardia con 46.141 organizzazioni, pari al 15,3% del totale nazionale (301.191) con un incremento del 37,8% rispetto al Censimento 2001, molto superiore alla media nazionale (+28%). 1.035.084 le risorse umane impiegate, di cui: 165.794 addetti, 53.801 lavoratori esterni, 1.593 temporanei e 813.896 volontari.
Tra le regioni con maggior tasso di crescita ci sono il Veneto (+ 37,6%), Marche (+ 37,1%) Lazio (+33,5%) , Abruzzo (+ 32,5%). Sotto la media nazionale (+ 28%), ci sono Piemonte (+25,7%) e Puglia (+24,5%).