Vita Platform

Primo Forum Italiano sulla Fibrosi Cistica

12 Settembre Set 2013 1548 12 settembre 2013

In occasione della Giornata Mondiale della FC, la LIFC ha organizzato il I Forum nazionale

  • ...
Banner
  • ...

In occasione della Giornata Mondiale della FC, la LIFC ha organizzato il I Forum nazionale

Si è svolto a Roma, nelle giornate del 7 e 8 settembre, il I Forum sulla Fibrosi Cistica, organizzato dalla LIFC in occasione della Giornata Mondiale della FC.

Il Forum è iniziato con i saluti degli ospiti, quali il Prof. Guido Dell’Acqua del MIUR, il Dott. Marco Salvatore dell’ISS, la Dott.ssa Franca Micheli dell’ANMIC, la Dott.ssa Valeria Raia di SIFC e Jessica Bianchetti della FFC.

L’evento ha visto inoltre la partecipazione di numerosi esperti, sia italiani che internazionali, che hanno apportato il loro contributo in termini di conoscenze, stimolando interessanti riflessioni e discussioni.

Molto sentita è stata la partecipazione da parte dei membri dei Direttivi Regionali, che sono accorsi da tutta Italia portando con sé idee, esperienze e richieste da condividere e discutere. In particolare, molto costruttivi in tal senso sono stati i workshop organizzati per l’occasione. Sotto la guida di esperti, sono stati analizzati argomenti monografici quali la qualità dei Centri FC, il supporto psicologico, la scelta di uno sport adeguato, la tutela sociale, la comunicazione, la ricerca scientifica ed il volontariato.

Tali workshop sono stati una validissima occasione per favorire un confronto tra i membri delle diverse associazioni regionali, per poterli ascoltare e per poter approfondire conoscenze, ma soprattutto per meglio comprendere le opportunità da cogliere e le lacune da colmare. E’ stato infatti annunciato, durante la giornata di domenica, che partirà a breve un corso di formazione strutturato in due sessioni per i dirigenti delle associazioni.

Infine, il Forum LIFC è stato un importante momento per parlare del futuro di Lega, per definire i suoi obiettivi ed iniziare a strutturare i percorsi per raggiungerli, ma soprattutto per conoscersi tutti di persona, favorendo il contatto umano tra volontari che si impegnano quotidianamente per una causa comune.