Ricerca Gabv

Un futuro migliore per la finanza. Se è etica

10 Ottobre Ott 2013 1752 10 ottobre 2013

Presentato a Washington lo studio curato dalla Global Alliance for Banking on Values che riunisce 25 banche etiche nel mondo, unica italiana Banca Etica. Nel confronto con le "too big to fail" le banche sostenibili escono molto bene

  • ...
  • ...

Presentato a Washington lo studio curato dalla Global Alliance for Banking on Values che riunisce 25 banche etiche nel mondo, unica italiana Banca Etica. Nel confronto con le "too big to fail" le banche sostenibili escono molto bene

Erogano il doppio dei crediti, hanno un miglior livello di capitalizzazione, una redditività sul capitale investito più alta e si sostengono soprattutto grazie alla raccolta di risparmio dalla clientela. Sono le banche eticamente orientate sul confronto tra loro e le più grandi banche del mondo, quello per capirci “too big to fail” è stato presentato oggi a Washington, uno studio curato dalla Global Alliance for Banking on Values (Gabv). La Gabv è una rete internazionale di banche sostenibili che riunisce oggi 25 banche sostenibili all'avanguardia che operano in Asia, Africa, Nord e Sud America, Europa e Australiaalla quale aderisce anche l’italiana Banca Etica.

Lo studio ( in allegato in inglese) ha messo a confronto i dati finanziari chiave delle più grandi banche del mondo (le così dette banche di importanza sistemica globale) e un gruppo di significative banche sostenibili che operano in diversi Paesi del mondo e i risultati, frutto dell'aggiornamento di una ricerca svolta lo scorso anno, mostrano che:
le banche eticamente orientate erogano circa il doppio del credito in proporzione agli attivi di bilancio rispetto alle banche di sistema (75,9% contro il 40,1%)
i bilanci delle banche eticamente orientate si sostengono grazie alla raccolta di risparmio dalla clientela (73,1% per le banche eticamente orientate contro il 42,9% della banche di sistema)
le banche eticamente orientate mantengono un miglior livello di capitalizzazione, soprattutto se si misura il rapporto tra capitale e attivi totali (7,2 % contro 5,5%)
le banche eticamente orientate offrono una redditività sul capitale investito (ROA) più elevata (0,53 % contro 0,37%), con bassi livelli di volatilità

La ricerca è stata presentata alla Georgetown University nell'ambito di un evento organizzato dalla Global Alliance for Banking on Values intitolato: “Un futuro migliore per la finanza”. Il direttore della Gabv, Peter Blom , nel sottolineare che le banche sostenibili erogano proporzionalmente più credito rispetto alle banche ”troppo grandi per fallire” ha ricordato che questo avviene grazie all'aumento dei depositi della clientela che sempre più sceglie di affidare i propri risparmi a istituti di credito orientati al bene comune.
«La finanza sostenibile è diventata un settore sempre più rilevante e non può più essere ignorata. È ormai chiaro che nel lungo termine le banche che mettono al centro i valori quali il rispetto delle persone e del pianeta, hanno dimostrato di essere più robuste e resistenti rispetto alle grandi banche di sistema», ha detto Blom.
«Abbiamo bisogno di un sistema bancario più forte ed equo a sostegno di un'economia sostenibile, e ne abbiamo bisogno subito. Così la finanza può svolgere il suo ruolo nel contribuire ad affrontare le sfide sociali, ambientali ed economiche che diventano sempre più urgenti. Abbiamo un'opportunità senza precedenti per costruire un sistema bancario più diversificato, trasparente e sostenibile nell'interesse di tutti», aggiunge il presidente di Banca Etica, Ugo Biggeri.

Rispetto alla versione precedente della ricerca, questo aggiornamento include un focus sugli istituti di credito europei. Le banche sostenibili in Europa hanno mostrato livelli più elevati di prestiti all'economia reale, un rafforzamento del capitale azionario e rendimenti migliori e meno volatili rispetto alle banche sistemiche europee.