RICONOSCIMENTI

Göteborg è la città accessibile 2013

9 Dicembre Dic 2013 1444 09 dicembre 2013

Il premio è stato organizzato dalla Commissione europea in collaborazione con il Forum europeo delle persone disabili e vuole incoraggiare le città con almeno 50.000 abitanti a condividere le loro esperienze e a migliorare l’accessibilità a vantaggio di tutti

  • ...
Goteborg Gallery 4
  • ...

Il premio è stato organizzato dalla Commissione europea in collaborazione con il Forum europeo delle persone disabili e vuole incoraggiare le città con almeno 50.000 abitanti a condividere le loro esperienze e a migliorare l’accessibilità a vantaggio di tutti

«Il motto di Göteborg è "Una città per tutti" - ha ricordato Viviane Reding, Vicepresidente e Commissaria europea per la Giustizia -. Non si tratta però solo di uno slogan e il fatto di aver vinto quest’anno il premio per le città a misura di disabili ne è la dimostrazione. Göteborg si è aggiudicata il premio 2014 per l’impegno prodigato al fine di favorire l’integrazione delle persone con ogni tipo di disabilità. Sono ancora troppi gli ostacoli che i disabili si trovano a dover affrontare nella vita quotidiana, ma le città come Göteborg stanno creando le condizioni per rendere la vita più accessibile per tutti».

L’impegno di Göteborg nel migliorare l’accessibilità ai mezzi di trasporto, agli alloggi e ai posti di lavoro è un luminoso esempio che altre città europee potrebbero seguire in futuro. Quando si rendono disponibili degli alloggi accessibili, viene data la precedenza ai disabili. Sul fronte dell’occupazione, circa 300 posti di lavoro all’anno sono stati dotati di assistenza personalizzata. Inoltre, la città si dedica instancabilmente anche al miglioramento delle infrastrutture pubbliche intervenendo con azioni concrete per rendere i parchi di divertimento, le aree di gioco e i locali dell’Università più accessibili.

Il secondo premio è stato attribuito alla città di Grenoble (Francia) e il terzo a Poznan (Polonia), città che si sono distinte per i progressi realizzati per quanto riguarda l’accessibilità nella sfera dei trasporti, dell’istruzione, delle abitazioni, del commercio e nei settori della cultura, dello sport, del turismo e dell’occupazione.

La Commissione europea attribuisce menzioni speciali alle città che si sono dimostrate pioniere nel rendere accessibili l’ambiente urbano, i trasporti, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le infrastrutture pubbliche e i servizi. Quest’anno sono state attribuite menzioni speciali a: Belfast, Regno Unito, per “l’ambiente urbano e gli spazi pubblici”; Dresda, Germania, per le “tecnologie dell’informazione e della comunicazione”; Burgos, Spagna, per i servizi pubblici e le infrastrutture; Malaga, Spagna per i trasporti e le relative infrastrutture.

Per rendere l’Europa a misura di tutti i cittadini però non bastano gli interventi delle autorità pubbliche; perciò la Commissione europea sta organizzando un incontro di alto livello sulla crescita e l’accessibilità che riunirà gli amministratori delegati delle imprese e le associazioni di utilizzatori in occasione della Giornata europea delle persone disabili. Nell’incontro si discuterà delle modalità per rendere maggiormente accessibili in Europa i prodotti e i servizi.