adozioni internazionali

Mutuo Ad8, una mano per 150 famiglie

21 Gennaio Gen 2014 1839 21 gennaio 2014

A dieci anni dalla nascita di Ad8, il mutuo delle BCC dedicato alle adozioni internazionali, sono 150 solo in Lombardia le famiglie che lo hanno acceso.

  • ...
Adozione Single
  • ...

A dieci anni dalla nascita di Ad8, il mutuo delle BCC dedicato alle adozioni internazionali, sono 150 solo in Lombardia le famiglie che lo hanno acceso.

Il mutuo Ad8 compie dieci anni. In questi dieci anni sono 150 le famiglie della Lombardia che hanno potuto contare su un aiuto economico nel momento della scelta di adottare un bambino all’estero. Dei 150 mutui erogati, 65 riguardano la provincia di Milano, 45 la provincia di Bergamo seguite da, Cremona (13), Como (11), Brescia (10) e Lodi (6).
 Numeri che se da una parte segnalano la presenza di tante famiglie capaci di grandi slanci e umanità, dall’altro accreditano le BCC come banche dei territori e per i territori, in grado di consolidare quella crescita dal basso che il Credito Cooperativo continua a sostenere con vigore.

Mutuo Ad8, la linea di finanziamento che le BCC hanno creato per sostenere i sacrifici economici delle famiglie che scelgono la strada delle adozioni internazionali, è stata una delle primissime proposte in questo campo e ha attivato finanziamenti agevolati per 150 adozioni e un ammontare di risorse pari a 2 milioni di euro.
 Le BCC della Lombardia hanno quindi confermato la loro sensibilità verso le richieste delle famiglie oltre che un modello di banca capace di ascoltare i territori e di saper tendere una mano rispetto a scelte dall’altissimo valore sociale.

Lo strumento pensato dal Credito Cooperativo per le famiglie prevede un mutuo chirografario agevolato nelle condizioni e nelle procedure in grado di far fronte a tutti i costi richiesti nei protocolli di adozione.
Il plafond massimo messo a disposizione di ogni singola richiesta è di 15mila euro, mentre tra i requisiti necessari vi sono la residenza nell'area di competenza di una delle Banche di Credito Cooperativo aderenti all’iniziativa ed essere in possesso del decreto di idoneità rilasciato dal Tribunale dei minori.