scuola

Gli enti autorizzati uniti per difendere la circolare 338

14 Febbraio Feb 2014 1207 14 febbraio 2014

Gli enti autorizzati alle adozioni internazionali, praticamente all'unanimità, scrivono al MIUR per chiedere l'immediata attuazione delle circolare che consentiva la deroga di un anno all'iscrizione alla scuola primaria per i bambini appena adottati

  • ...
Happy School Children5
  • ...

Gli enti autorizzati alle adozioni internazionali, praticamente all'unanimità, scrivono al MIUR per chiedere l'immediata attuazione delle circolare che consentiva la deroga di un anno all'iscrizione alla scuola primaria per i bambini appena adottati

Trentotto enti autorizzati, praticamente la totalità, firma un appello congiunto per chiedere al MIUR di dare immediatamente seguito alla circolare 338, così come era stata emanata il 4 febbraio scorso. Ecco il testo integrale del documento inviato al Miur e gli enti che lo hanno sottoscritto:

«Il 4 Febbraio 2014, gli Enti Autorizzati all’adozione internazionale hanno salutato con piacere e sollievo la circolare 338 “Deroga all’obbligo scolastico degli alunni adottati. Indicazioni” in quanto recepiva finalmente le necessità di tante famiglie e di tanti bambini. Tale Circolare, frutto del lavoro svolto in questi anni presso il MIUR dal Coordinamento CARE, in rete con tutti coloro che di questi temi si occupano da sempre, a rappresentanza dei bisogni concreti di tante famiglie adottive Italiane, era uno dei passi fondamentali nella costruzione di ampie Linee Guida, a lungo attese, sul tema.

È sempre più frequente, infatti, che i bambini che arrivano in Italia tramite adozione internazionale, che mediamente hanno tra i 5 e i 6 anni, siano portatori di particolari problematiche, esito delle esperienze di deprivazione e sofferenza che hanno vissuto, che non consentono loro di avere la maturità psico-fisica necessaria ad affrontare serenamente l’impegno richiesto da un troppo repentino inserimento nella scuola primaria.

Il ritardo dell’ingresso alla scuola primaria anche solo di alcuni mesi, massimo di un anno, consente viceversa a questi bambini di integrarsi pienamente in famiglia e di raggiungere la maturità ed il benessere psico-fisico necessari per intraprendere un cammino scolastico sereno, riducendo il rischio di abbandono scolastico nelle fasi adolescenziali e di fallimento familiare.

Gli Enti Autorizzati sono quindi sconcertati di fronte alla sospensione della circolare 338. Ricordano tra l’altro che si è nel pieno delle iscrizioni scolastiche e ciò mette in gravi difficoltà le famiglie.

Gli Enti autorizzati chiedono quindi con fermezza che il MIUR dia immediatamente seguito alla Circolare 338».

Gli Enti autorizzati aderenti: AIBI, AIAU, AIPA, AMI, AMICI DON BOSCO, ARAI, ARIETE, ASA, AZIONE PER FAMIGLIE NUOVE, BRUTIA, CIAI, CIFA, CRESCERE INSIEME, CUORE, EMMEMME, ENZOB, FONDAZIONE AVSI, FONDAZIONE NIDOLI, I BAMBINI DELL’ARCOBALENO, I FIORI SEMPLICI, IL CONVENTINO, IL MANTELLO, IN CAMMINO PER LA FAMIGLIA, INTERNATIONAL ADOPTION, ISTITUTO LA CASA, LA CICOGNA, LA MALOCA, LA PRIMOGENITA, MARIANNA, MEHALA, MOVIMENTO SHALOM, NADIA, NOVA, RETE SPERANZA, SENZA FRONTIERE, SJAMO, SPAI, SOS BAMBINO