Expo 2015

Cascina Triulza: oggi inizia l'Expo del Terzo Settore

18 Marzo Mar 2014 1351 18 marzo 2014

Quella di Milano sarà la prima esposizione univerale cui sarà prssente un padiglione sociale. Per questo oggi al Castello Sforzesco, Fondazione Triulza, ha proposto il programma del padiglione, lanciando la prima Call Internazionale di Idee, per un percorso condiviso e partecipato

  • ...
Triulza1
  • ...

Quella di Milano sarà la prima esposizione univerale cui sarà prssente un padiglione sociale. Per questo oggi al Castello Sforzesco, Fondazione Triulza, ha proposto il programma del padiglione, lanciando la prima Call Internazionale di Idee, per un percorso condiviso e partecipato

Nel grande cantiere dell'Expo 2015 c'è un solo edificio già in piedi. È la Cascina Triulza, una vecchia fattoria abbandonata che gli organizzatori stanno restaurando per farne il primo padiglione nella storia delle esposizioni universali dedicato alle organizzazioni della società civile. Scegliendo un tema come quello dell'alimentazione sostenibile, l'Expo di Milano non poteva infatti fare a meno del punto di vista del terzo settore e a gestire questo spazio sarà una fondazione che già dalla lista dei soci, dalle Acli all'Arci, dalla Compagnia delle Opere a Legambiente, passando per Oxfam e Action Aid, dà l'idea di voler superare con molto pragmatismo steccati ideologici e politici (58 le organizzazioni coinvolte).

«Tutte le energie le mettiamo nella costruzione del programma», spiega il presidente Sergio Silvotti, «non faremo scintille con artifici architettonici, vogliamo che i visitatori abbiano una chiave di lettura di come loro stessi possono comportarsi e agire un cambiamento».

Ecco perchè oggi si è tenuta a Milano la presentazione della 1° Call Internazionale di Idee – “Exploding your Idea! Destination Expo Milano 2015” - promossa da Fondazione Triulza ed Expo 2015 S.p.A – rivolta a tutte le realtà della Società Civile, nazionali ed internazionali, interessate a contribuire al programma culturale del Padiglione della Società Civile – Cascina Triulza. Le Istituzioni pubbliche e i soggetti con finalità di lucro, che non presentano caratteristiche mutualistiche e/o solidaristiche, potranno partecipare in partenariato con una o più organizzazioni del Terzo Settore.

«L'incontro vuole essere un momento di approfondimento sul contenuto della Call e le modalità di partecipazione che le realtà interessate possono iniziare a consultare sul nostro sito», sottolinea il presidente, che aggiunge, «partecipare, per la prima volta nella storia e con uno dei padiglioni più grandi oresenti è un onore am anche un onere. Ecco perchè vogliamo che i contenuti proposti siano all'avanguardia».

Uno degli aspetti più innovativi infatti del modello gestionale del Padiglione è questo coinvolgimento diretto delle organizzazioni italiane e internazionali della Società Civile e del Terzo Settore nella costruzione del Programma Culturale: esse possono proporre eventi, attività culturali, espositive, convegni e momenti d’intrattenimento partecipando a specifici concorsi di idee.

Fondazione Triulza, che gestisce Cascina Triulza in qualità di Non Official Participant, raccoglie, attraverso specifiche call internazionali, le istanze e le proposte delle organizzazioni della Società Civile e del Terzo Settore in vista di Expo Milano 2015 per organizzare la loro presenza durante i 6 mesi dell’Esposizione Universale. «Lo scopo è quello di favorire l’incontro tra culture diverse, accrescere la conoscenza e incoraggiare la partecipazione attiva dei cittadini, specialmente dei più giovani, per garantire l’accoglienza e l’inclusione di tutti i soggetti sociali, a partire dai più svantaggiati», chiarisce Silvotti.

Dalla Società Civile “Energies to change the world”
Il Theme Statement del Padiglione è “Energies to change the world”, in coerenza con i contenuti e il titolo della proposta progettuale “Exploding Energies to change the world” con cui Fondazione si è vista aggiudicare a ottobre 2013 la gara per la gestione di Cascina Triulza. Il progetto è stato elaborato e sostenuto da una ricca rete di realtà del Terzo Settore e della cittadinanza attiva. Le iniziative che, in collaborazione con Expo 2015 S.p.A, intendono fare emergere la straordinaria forza di cambiamento generata ogni giorno nel mondo dal protagonismo dei cittadini, dei giovani e delle realtà organizzate della Società Civile.
Queste organizzazioni quotidianamente lavorano, innovano e cercano di influenzare le scelte politiche ed economiche sui temi dell’alimentazione. Ad Expo Milano 2015 potranno sviluppare il Tema “Nutrire il Pianeta Energia per la Vita” sulla base delle loro esperienze e attività, storia e reputazione. Il progetto intende rendere queste realtà protagoniste non solo nel dibattito che si aprirà il 1° maggio 2015 a Milano ma, soprattutto, nella costruzione di proposte per il futuro.