caf onlus

Teen, un ponte verso la vita da grandi

1 Aprile Apr 2014 1804 01 aprile 2014

Il Centro Diurno Teen, che sorge accanto alla nuova comunità del Caf dedicata agli adolescenti, è stato scelto da Trenta Ore per la Vita come progetto speciale. Sms solidali fino al 20 aprile

  • ...
Foto 10
  • ...

Il Centro Diurno Teen, che sorge accanto alla nuova comunità del Caf dedicata agli adolescenti, è stato scelto da Trenta Ore per la Vita come progetto speciale. Sms solidali fino al 20 aprile

Sarà un luogo dove stare, ma per andare incontro al futuro. Così Serena Kaneklin, responsabile tecnico-scientifica del progetto Teen, presenta la nuova comunità per adolescenti che Caf onlus ha appena aperto a Milano, la prima nella sua storia. La ristrutturazione degli spazi in via Zurigo è terminata, il primo ospite è entrato nella nuova comunità il 3 marzo e più della metà dei dieci ragazzi che potranno essere complessivamente accolti sono in prossimità di entrarci. «Le segnalazioni sono già molte, segno che la nuova comunità risponde a un bisogno importate», dice Kaneklin. Due operatori verranno dal Caf e andranno a ritarare per il mondo degli adolescenti il modello Caf già consolidato con i più piccoli: «Abbiamo selezionato nuovi operatori con esperienza con i ragazzi, vengono da diverse parti d’Italia e ognuno ha le proprie passioni, dall’organo alla maratona. Lo dico perché vogliamo che tutto questo transiti verso i ragazzi, che qui devono poter trovare la “loro” passione. La comunità non è solo un tempo e un luogo dove stare, ma da cui andare incontro al futuro», spiega Kaneklin.

Al piano di sotto, nello stesso edificio, ci sarà spazio per un Centro diurno, mirato alla stessa fascia d'età 13 - 18 anni. Da un lato favorirà le dimissioni precoci, perché garantirà la possibilità di continuare a camminare accanto ai ragazzi e alle famiglie affidatarie, che così si sentirebbero meno sole, dall’altro consentirà di intercettare situazioni che non sono ancora in carico ai servizi. Proprio il Centro Diurno è stato scelto come "progetto speciale" da Trenta Ore per la Vita che lo finanzierà anche grazie l'aiuto di tutti coloro che la sosterranno, mandando fino al 20 aprile un SMS al 45508.