scuole aperte

Scuole Aperte, online le prime esperienze

24 Giugno Giu 2014 0040 23 giugno 2014

Molte scuole ci hanno già scritto: c'è chi organizza campus estivi e chi porta i ragazzi addirittura in vacanza al mare. Molte anche le associazioni di genitori già costituite. Da oggi tutte queste esperienze potranno essere raccontate direttamente sul sito www.forumscuoleaperte.it: saranno il cuore pulsante del Forum Scuole Aperte di Firenze

  • ...
Schermata 2014 06 03 A 17
  • ...

Molte scuole ci hanno già scritto: c'è chi organizza campus estivi e chi porta i ragazzi addirittura in vacanza al mare. Molte anche le associazioni di genitori già costituite. Da oggi tutte queste esperienze potranno essere raccontate direttamente sul sito www.forumscuoleaperte.it: saranno il cuore pulsante del Forum Scuole Aperte di Firenze

A Rovoleto e Pontenure la scuola rimarrà aperta fino al 24 luglio, due mattine la settimana, per il progetto “Un’estate da favola”. Il Comune di Solofra, 12.500 abitanti in provincia di Avellino, già da alcuni anni organizza una ludoteca estiva all’interno delle scuole del Comune, che per i mesi di giugno e luglio coinvolge circa 200 ragazzi dai 5 ai 12 anni. All’IC Mariti di Fauglia, in provincia di Pisa, non solo le aule sono senza cattedra ma la scuola organizza da dieci anni vacanze al mare per gli alunni, insieme ai professori, mentre durante l’anno i genitori hanno la possibilità di incontrarsi e scambiarsi idee all’interno della scuola attarverso i “caffè a scuola”.

Ancora in Toscana, questa volta a Capannori, in provincia di Lucca, esiste da tempo l'associazione "Scuola ti voglio bene comune" che punta a sviluppare la partecipazione e la formazione di "cittadini consapevoli" anche dentro le scuole e con il Comune ha addirittura stipulato un "Patto per la scuola". Solo in Campania esistono almeno 450 scuole che grazie a 42 milioni di euro di finanziamenti europei fra il 2006 e il 2010 già si sono aperte ai territori ed alle comunità di riferimento: «Ricevemmo anche il premio Handinnov per l'integrazione dei disabili dalla Commissione europea», ricorda il maestro Paolo Monaco, coordinatore del progetto. A Pero, in provincia di Milano, nel 2010 è nata l'Associazione Genitori Scuola di Pero e Cerchiate: i genitori in questi anni hanno aperto la scuola primaria nel tempo doposcuola, organizzato eventi per raccogliere fondi che finanziano l'istituto, distribuiscono i libri di testo e realizzano «molte altre attività che ci riempiono di gioia e fatica», racconta Raffaella Balbo.


Sono solo alcune delle esperienze di Scuola Aperta che sono arrivate alla redazione di Vita dopo lo scorso 16 giugno, con il lancio del primo Forum Nazionale delle Scuole Aperte, voluto da Vita, Miur e Anci e previsto per l’autunno a Firenze. Da domani, 24 giugno, sarà possibile caricare le proprie esperienze direttamente sul sito www.forumscuoleaperte.it: questi racconti costituiranno il punto di partenza del Forum di Firenze. Raccontare queste esperienze è il primo passo per far sapere che “si può fare” e per contagiare tante altre scuole, mentre creare una rete di scuole aperte servirà ad arricchirsi reciprocamente e a confrontarsi sulle soluzioni possibili per affrontare obiezioni, dubbi, problemi. Che cosa state aspettando? Scrivete e raccontateci quello che voi avete già fatto! Per chiarimenti e informazioni: info@forumscuoleaperte.it