Cinema

Con il Green Drop Award l'Antartide incontra Venezia

25 Giugno Giu 2014 1436 25 giugno 2014

Il 26 giugno, alla Casa del Cinema, si presenta il Green Drop Award il trofeo che Green Cross Italia e la Città di Venezia assegneranno al film più ecologista della 71esima Mostra di Venezia. Nel trofeo la terra dell'Antartide

  • ...
Foto Goccia01 Low
  • ...

Il 26 giugno, alla Casa del Cinema, si presenta il Green Drop Award il trofeo che Green Cross Italia e la Città di Venezia assegneranno al film più ecologista della 71esima Mostra di Venezia. Nel trofeo la terra dell'Antartide

Green Cross Italia guarda già al Mostra del Cinema di Venezia. Viene presentato, infatti, giovedì 26 giugno il trofeo Green Drop Award che l’ong e la Città di Venezia assegneranno nel corso della Mostra del Cinema al film più “ecologista” in concorso al festival della città sulla laguna.
Il trofeo quest’anno conterrà la sabbia dell’Antartide. La consegna della “terra” è in programma domani, 26 giugno, alla Casa del Cinema di Roma (ore 19) e sarà Vincenzo Cincotti, responsabile dell’Unità Tecnica Antartide dell’Enea a consegnarla nelle mani del presidente di Green Cross Italia, Elio Pacilio che sottolinea: «La costante attenzione di Green Cross ai temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile ci porta a condurre azioni di promozione culturale come questa, con l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione del pubblico sugli aspetti più critici della nostra società».

Nel corso della serata sarà possibile vedere il Green Drop Award, un’opera unica dell’arte vetraia di Murano: rappresenta una goccia d’acqua al cui interno è racchiuso un campione di terra, che dopo Brasile (2012) ed Egitto (2013) quest’anno verrà dal Polo Sud. La scelta della sabbia dell’Antartide è un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del “global warming”, attraverso la conoscenza di un luogo, come l’Antartide, in prima linea nello studio dei cambiamenti climatici.

A chiudere la serata realizzata in collaborazione con l’Anac e con il Centro Sperimentatele di Cinematografia di Roma, si concluderà con la proiezione della versione restaurata del film “Le mani sulla città”, presentata a Venezia nel 2013 a 50 anni dall’attribuzione del Leone d’oro, opera di straordinaria bellezza e di feroce denuncia.