buona politica

Terzo settore: presto un intergruppo al Parlamento europeo

8 Settembre Set 2014 1122 08 settembre 2014

Lo ha annunciato a Lucca il presidente del gruppo Pse al parlamento europeo Gianni Pittella. Tra gli obiettivi della nuova formazione figurano la detassazione per donazioni e Iva, il registro unico del terzo settore, un osservatorio internazionale e il rilancio del servizio civile europeo

  • ...
Foto Plenaria Strasburgo
  • ...

Lo ha annunciato a Lucca il presidente del gruppo Pse al parlamento europeo Gianni Pittella. Tra gli obiettivi della nuova formazione figurano la detassazione per donazioni e Iva, il registro unico del terzo settore, un osservatorio internazionale e il rilancio del servizio civile europeo

La nuova stagione del volontariato parte da Lucca, dove il presidente del gruppo Pse al parlamento europeo Gianni Pittella ha annunciato la creazione del primo intergruppo del terzo settore in Europa. "Lavorerò per questo. E i primi obiettivi che cercheremo di raggiungere saranno l'abbattimento dell'Iva per il non profit e la detassazione sulle donazione", ha detto l'europarlamentare intervenendo al seminario di formazione civile 'L'essenziale è invisibile agli occhi', promosso dal Centro nazionale per il volontariato (Cnv) insieme alla Fondazione volontariato e partecipazione (Fvp).
"Vogliamo realizzare il primo intergruppo parlamentare del terzo settore anche in Europa. E al primo punto porremo la campagna #NoProfitNoIva (ndr riferendosi anche alla campagna di Corriere della Sera - Sociale e Tg La7 #NoProfitNoIVA, per detassare le realtà che si occupano di sociale, campagna un po' fuori tempo e d'antan, ma tant'è). In Italia potremmo inoltre approfittare del Giorno del dono, in programma il quattro ottobre, per invitare tutti i soggetti del terzo settore a un tavolo di confronto", spiega Pittella. "Ma non è tutto. Ci impegneremo anche per la realizzazione di un registro unico del terzo settore, vorremmo dar vita anche a un osservatorio internazionale e rilanciare il servizio civile europeo. E' anche per discutere di questi temi che invito il Cnv e tutto il volontariato italiano a Bruxelles, dove organizzeremo a breve un incontro con tutte le delegazioni europee del terzo settore".
Il terzo settore guarda oltre confine e si spinge verso una dimensione internazionale. Quindi non è un caso che sia proprio l'Europa il tema del prossimo Festival del volontariato, in programma a Lucca dal 16 al 19 aprile 2015. Ad annunciarlo è stato il presidente del Cnv Edoardo Patriarca, che nella sua veste di parlamentare sta seguendo da vicino anche l'iter della riforma del terzo settore che il premier Matteo Renzi annunciò proprio a Lucca lo scorso aprile e che solo pochi giorni - a quattro mesi di distanza - è stata annunciata alla Camera.