Milano

100 eventi in 3 giorni: a quota 33 le Cascine Aperte

18 Settembre Set 2014 1645 18 settembre 2014

Al via a Milano, venerdì 19 settembre, con un aperitivo a Cascina Cuccagna la sesta edizione di Cascine Aperte. Eventi e iniziative per tutte le età e tutti i gusti tra mercati agricoli, botteghe, biciclettate e musica

  • ...
  • ...

Al via a Milano, venerdì 19 settembre, con un aperitivo a Cascina Cuccagna la sesta edizione di Cascine Aperte. Eventi e iniziative per tutte le età e tutti i gusti tra mercati agricoli, botteghe, biciclettate e musica

Oltre 100 eventi al via a Milano da venerdì 19 settembre. Tre giorni di iniziative e attività dedicate ad agricoltura, sociale e cultura in 33 cascine del territorio. Torna, con la sesta edizione, l’appuntamento con Cascine Aperte promosso da Associazione Cascine Milano e Consorzio Dam (Distretto produttivo Agricolo di Milano) che presentano un ricco programma con iniziative dedicate alla conoscenza del mondo agricolo urbano, alla scoperta dei progetti rivolti alle fasce deboli dei tanti soggetti non profit e alle associazioni che promuovono attività di cultura e tempo libero, il tutto promosso dalle tante e diverse anime che gestiscono le cascine milanesi.

L’edizione 2014 cui hanno aderito oltre 30 cascine è dedicata alle tante novità che coinvolgono questi immobili, luogi di storia, socialità e agricoltura. A Milano, dove si concentrano la maggior parte delle cascine coinvolte, ci saranno ben 9 mercati agricoli e di autoproduzione, 7 botteghe con vendita diretta di prodotti delle cascine partecipanti, 2 biciclettate alla scoperta delle cascine milanesi, 9 appuntamenti musicali dei generi più vari, presentazioni di libri, incontri di approfondimento, laboratori di manualità e di cucina per tutte le età e, ovviamente, la possibilità di visitare tutte le 33 cascine partecipanti scoprendone le funzioni e le attività quotidiane.

Rispetto all’ultima edizione di Cascine Aperte, inoltre, ci sono nuovi progetti avviati o in fase di avviamento e ben quattro gli immobili pubblici assegnati dal Comune di Milano con progetti di recupero e di riqualificazione, architettonica e funzionale. In particolare: Cascina Monluè, già nota ai milanesi, sarà trasformata in luogo per attività socio-culturali, con strutture di accoglienza e ristoro, laboratori e orti; Cascina San Bernardo, immersa nel Parco della Vettabbia, sarà una fattoria e un luogo di formazione culturale; Cascina Sant’Ambrogio, sarà teatro di iniziative culturali e sociali, orti urbani condivisi, laboratori e mercati agricoli, ospitalità e progetti dedicati a ragazzi in difficoltà; infine, Casa Chiaravalle, il più grande bene confiscato alla criminalità organizzata a Milano, diventerà un pensionato per famiglie senza casa e un luogo per iniziative socio culturali di promozione della legalità.
Ma non solo: altri progetti stanno coinvolgendo cascine milanesi private un tempo abbandonate. Cascina Gerola, un rudere in zona Chiaravalle, è al centro di un progetto di cohousing sociale; Cascina Martesana, affacciata sull’omonimo naviglio, ospita attività socio culturali per tutti i gusti e tutte le età.

Ad aprire le danze di questa edizione 2014 di Cascine aperte, venerdì 19 settembre alle ore 19, sarà un aperitivo agricolo a Cascina Cuccagna, cui seguirà all’Anguriera di Chiaravalle la Ciclopellicola (ore 21,30). In allegato il programma degli eventi, per gli aggiornamenti sugli eventi si può visitare il sito: www.associazionecascinemilano.org