Non profit

Bene la Riforma del Terzo Settore, ora serve il Tavolo sul fundraising

8 Ottobre Ott 2014 2007 08 ottobre 2014

La proposta è stata lanciata al Governo dal direttore scientifico di Scuola di Roma Fund-raising.it, Massimo Coen Cagli, in occasione del “Nonprofit Leadership Forum”

  • ...
Coen Cagli411
  • ...

La proposta è stata lanciata al Governo dal direttore scientifico di Scuola di Roma Fund-raising.it, Massimo Coen Cagli, in occasione del “Nonprofit Leadership Forum”

Annunciata il 12 aprile dal Presidente del Consiglio Renzi, la legge delega di Riforma del Terzo Settore è stata approvata. Ma ad oggi a che punto siamo?

Se ne è parlato a Roma, durante il Nonprofit Leadership Forum, un importante momento di confronto per favorire il dibattito sulle buone prassi tra Profit, Non Profit e Pubblica Amministrazione.

«Il processo di Riforma avviato dal governo non è un danno, anzi. - ha dichiarato Massimo Coen Cagli, direttore scientifico di Scuola di Roma Fund-Raising.it - Per la prima volta è stata data la giusta attenzione all’impatto dell’azione sociale e alla sua valutazione in termini economici. Attenzione però, questo processo non deve riguardare solo il Terzo Settore ma tutti gli attori del Welfare. Lo strumento per sostenere questo grande cambiamento culturale c’è ed è il fundraising che finora è stato considerato solo un viatico per tappare le falle della sostenibilità delle associazioni. Senza fundraising non si sostiene il Welfare. Per questo noi fundraiser abbiamo chiesto a Bobba di aprire urgentemente un Tavolo per discutere del fundraising nella Riforma. Pena la morte del welfare sociale. Ma sarà pronto lo Stato ad accettare questa sfida?», ha concluso Coen Cagli.