Cultura

I lettori crescono. Grazie al crowfunding

2 Dicembre Dic 2014 1231 02 dicembre 2014

Lìberos, l’associazione che ha rivoluzionato il modello di diffusione dei libri in Sardegna, si lancia a livello nazionale. Con una piattaforma che ha l’obiettivo di 200mila euro per ampliare il raggio d’azione

  • ...
Schermata 2014 12 02 Alle 11
  • ...

Lìberos, l’associazione che ha rivoluzionato il modello di diffusione dei libri in Sardegna, si lancia a livello nazionale. Con una piattaforma che ha l’obiettivo di 200mila euro per ampliare il raggio d’azione

Due anni fa una libreria storica della Sardegna rischiava di chiudere privando tutto un territorio di un presidio culturale unico nel suo genere. Sotto la pressione di questa emergenza, alcune persone decidono di attivarsi ed escogitare un modo per contrastare questi episodi di depauperamento sociale. Nasce così, dalla lungimiranza di otto persone, Lìberos, un'associazione culturale aperta a tutti gli attori della filiera del libro: autori, editori, librai, bibliotecari, lettori. Il primo passo è stato dotarsi di uno strumento essenziale per stare insieme, un codice etico, una base indispensabile e capace di esaltare un sentire comune composto da intenti, aspirazioni, obiettivi.

Fatto ciò, Lìberos partecipa e vince il premio per progetti culturali ad alto impatto sociale cheFare e grazie a questa spinta si sviluppa e dà vita a una serie di progettualità molto importanti, un festival itinerante, incontri, convegni, rassegne etc. In questi due anni l'associazione culturale è stata capace di coinvolgere più di 250 operatori, raccogliere oltre 7000 lettori registrati sul sito liberos.it, lavorare con 130 comuni circa (1/3 dei comuni sardi) e intercettare migliaia di cittadini in più di 1100 eventi organizzati da e con operatori culturali. Giusto per capirci, solo l'ultima edizione del Festival Entula ha dato vita a 65 eventi in 32 paesi/città per una durata di 5 mesi!

Mentre accade tutto questo Lìberos compie un altro passaggio strategicamente rilevante: entra nel circuito della moneta complementare Sardex, che permette in modo particolarmente efficace di sostenere l'economia di comunità e dei territori.

Oggi, a due anni dalla sua nascita e dopo aver fondato Isterre - una start up innovativa a vocazione sociale, ossia un'impresa sociale srl, per riuscire a cogliere al meglio tutta una serie di opportunità che la forma associativa non poteva e non era in grado di gestire - promuove una grande campagna di equity crowdfunding per ampliare il proprio raggio d'azione oltre la dimensione regionale a tutto il territorio nazionale.

All'inizio di novembre Lìberos ha lanciato la sua iniziativa, della durata di tre mesi, su SmartHub, una nuova piattaforma che esordisce proprio col progetto sardo. L'obiettivo è ambizioso: raggiungere 200mila euro per disseminare il progetto lungo tutta la penisola, un'esperienza che è stata in grado finora di saldare insieme cultura, etica e sostenibilità economica, attraverso pratiche collaborative e radicamento territoriale.

Info:
L’obiettivo di raccolta è fissato in 200.000 euro, l’investimento minimo in 100 euro.
Durata: dal 7 novembre 2014 al 7 febbraio 2015
Obiettivo raccolta: 200.000,00 euro
Investimento minimo: 100,00 euro
Persone fisiche: detrazione IRPEF del 25%
Persone giuridiche: deduzione IRES del 27%
Video campagna: http://youtu.be/KrTO2ubTzAI
Dettagli finanziari progetto: http://www.smarthub.eu/projects/32/liberos-isterre
FAQ: http://liberos.it/notizie/tutte-le-risposte-alle-vostre-domande/811