Campagne

Per #unrespiroinpiù basket e calcio in campo con la Lifc

17 Febbraio Feb 2015 1520 17 febbraio 2015

Prosegue la campagna sociale della Lega Italiana Fibrosi Cistica che torna sul parquet della Serie A Beko e per la prima volta sui campi della Serie A Calcio Tim. Sms al numero 45509 fino al 1 marzo: i fondi per aumentare il numero dei polmoni disponibili per il trapianto

  • ...
Basket Fibrosicistica
  • ...

Prosegue la campagna sociale della Lega Italiana Fibrosi Cistica che torna sul parquet della Serie A Beko e per la prima volta sui campi della Serie A Calcio Tim. Sms al numero 45509 fino al 1 marzo: i fondi per aumentare il numero dei polmoni disponibili per il trapianto

Donare #unrespiroinpiù come recita l’hashtag della nuova campagna della Lifc (Lega italiana Fibrosi cistica) si può. Fino al 1 marzo, infatti, è attivo il numero solidale 45509 in una gara di solidarietà che per il terzo anno consecutivo vedrà i campi della Legabasket in prima fila e per la prima volta la campagna di sensibilizzazione approda anche negli stadi della Seria A Tim.

Il messaggio della campagna dopo la giornata di campionato del 15 marzo, vedrà gli appassionati della palla a spicchi chiamati alla solidarietà anche durante le partite di campionato dell’1 e 8 marzo. Per il campionato di calcio le squadre della serie A si uniranno alla Charity Marathon di Lifc nel corso degli incontro della 25esima giornata (dagli anticipi del 28 febbraio).

In tutti i campi di gioco sarà esposto prima dei match un grande striscione con lo slogan dell’iniziativa e il numero 45509 per raccogliere fondi da destinare alla tecnica di ricondizionamento extracorporeo del polmoni “Ex Vivo Lung Perfusion (Evlp)” perché #unrespiroinpiù – come recita lo slogan dell’iniziativa – per i pazienti con fibrosi cistica non sia solo una speranza ma un traguardo raggiungibile.

Nello spiegare l’iniziativa, la presidente della Lega italiana Fibrosi cistica Gianna Puppo Fornaro, sottolinea che «#unrespiroinpiù vuole avvicinare il più ampio numero di persone al tema della donazione di organi attraverso l’invito a partecipare attivamente condividento l’hashtag e donando al 45509 per aumentare il numero di polmoni disponibili per il trapianto, riducendo significativamente le liste di attesa».

Per quanto riguarda il trapianto bipolmonare in Italia si è passati dai 99 trapianti del 2013 ai 77 del 2014, in controtendenza con il numero dei donatori di organo che, secondo i dati forniti dalla Rete nazionale trapianti, nell’ultimo ventennio è andato via via crescendo, passando dai 329 del 1992 ai 1.151 donatori utilizzati nel 2014 (dati Rnt in proiezione al 31/08/2014).

«L’EVLP prevede che i polmoni vengano prelevati da un donatore a cuore battente ma deceduto dal punto di vista cerebrale», spiega il professor Franco Valenza, coordinatore scientifico del Progetto. «I polmoni prelevati sono sani ma temporaneamente deteriorati e quindi non potrebbero essere utilizzati per il trapianto. Grazie a questa tecnica possono essere rimossi dai polmoni mediatori chimici dannosi, acqua in eccesso e le secrezioni all'interno dei bronchi in modo da recuperare organi scartati in prima istanza per il trapianto ma potenzialmente validi dopo opportuno trattamento. Quindi sicuramente è uno strumento valido per aumentare le chance di trapianto per un paziente in lista d'attesa».

Fino al 1 marzo, si può vincere questa partita attraverso il numero solidale 45509, donando 2 euro con un sms da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce o chiamando da rete fissa Vodafone, TeleTu e Twt oppure 2/5 euro chiamando da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

Contenuti correlati