Photo 1
Welfare generativo

24bottles, oltre una semplice bottiglia

8 Aprile Apr 2015 1230 08 aprile 2015
  • ...

Un prodotto italiano targato DESIGN24 s.a.s. disegnato da Matteo Melotti e Giovanni Randazzo che condensa utilità, sostenibilità ambientale, attenzione al disign e altissimi standard qualitativi

La bottiglia perfetta è bella, sana ed ecologica, esiste già ed è un prodotto italiano frutto dell’iniziativa di due giovani imprenditori emiliani che hanno creato l’azienda DESIGN24 s.a.s. di Melotti & C. e il marchio 24Bottles, questa l’ultima esperienza raccontata dall’Archivio della Generatività italiana. In questo prodotto Matteo Melotti e Giovanni Randazzo, ex banchieri come amano definirsi, decidono di condensare utilità, sostenibilità ambientale, attenzione al disign e altissimi standard qualitativi a partire dai materiali di costruzione e di packaging. La loro urban bottle multiuso è costruita con il migliore acciaio presente sul mercato, il 18/8, che la rende leggerissima, il tappo è realizzato con plastica priva di sostanze dannose come il BPA e l’imballaggio è interamente in cartoncino riciclato.

Oltre alla bottiglia, che è il prodotto principale dell’azienda, poco a poco prendono vita anche altri accessori come dispenser per alimenti che trasforma la bottiglia in un contenitore con tappo dosatore, lo zaino, il portabottiglia che permette di agganciarla alla bicicletta o allo zaino, la bottiglia termica.

Passando dallo stile allo stile di vita l’azienda ha portato avanti i primi due progetti di sensibilizzazione, il primo si chiama "Ri...riempimi, dal rispetto per la cultura nasce la cultura del rispetto. Acqua risorsa da rispettare", realizzato inizialmente in tre scuole del ravennate, ideato insieme alla società Adriatica Acque e con il sostegno del Comune di Ravenna. Sono state distribuite a tutti gli alunni e gratuitamente le bottiglie e negli edifici scolastici sono stati installati distributori di acqua filtrata e pubblica per poterle riempire, inoltre i bambini si divertono attraverso questa innovativa metodologia di educazione alla sostenibilità e al consumo critico. Tutto questo è reso possibile grazie ad un’attività di sponsorizzazione intelligente per cui alle bottiglie viene aggiunto il logo dello sponsor sui cui ricadono i costi delle stesse. Il progetto partirà nuovamente con l’avvio del nuovo anno scolastico anche in provincia di Bologna.

“Romagna + 24Bottles, sempre un passo avanti interamente!” è il secondo progetto che è stato realizzato sulla Riviera Romagnola per cercare di limitare l’impatto negativo del consumo di acqua in bottiglie di plastica sul litorale. Anche in questo caso le urban bottles sono state distribuite in una dozzina di centri balneari attrezzati con appositi erogatori a pagamento. I bagnanti risparmiano sull’acquisto di acqua e i proprietari del bagno anche, oltre a eliminare i costi dello smaltimento dei rifiuti; è stato calcolato che grazie a questa iniziativa nel 2014 sono state “risparmiate”, cioè non acquistate e non gettate via, 100 mila unità di bottiglie in plastica.

24Bottles è un’azienda entrata sul mercato da poco più di un anno e ha rapporti commerciali con più di 16 Paesi in tutto il mondo, un risultato che non è considerato un traguardo, ma un ottimo punto di partenza per ampliarsi ulteriormente e per continuare ad avviare sempre nuovi progetti di impatto sociale soprattutto sul territorio nazionale.