Profit No Profit Pic
Iniziative

L’alta moda aiuta i bambini in difficoltà

27 Maggio Mag 2015 1654 27 maggio 2015
  • ...

L'evento di raccolta fondi "Profit No Profit", quest'anno alla quarta edizione, si svolge a Milano e vede la partecipazione di grandi nomi dell'alta moda per supportare l'Associazione per il Bambino Nefropatico Onlus (ABN Onlus), Fata Onlus e Panda Onlus.

I marchi dell’alta moda si danno appuntamento a Milano per aiutare i bambini. Per il quarto anno consecutivo, e fino a stasera, si tiene negli spazi del Sole 24 Ore e di PricewaterhouseCoopers, in via Monterosa 91, l’iniziativa “Profit No Profit”. “L’Alta Moda fa battere il cuore”.

L’evento, patrocinato dalla Camera della Moda e dal Comune di Milano, è promosso dall’Associazione per il Bambino Nefropatico Onlus (ABN Onlus), che dal 1978 aiuta i bambini con malattie renali, da Fata Onlus, che si occupa dell’accoglienza e della cura di minori che il Tribunale allontana dalle famiglie di origine per gravi violenze e maltrattamenti, e da Panda Onlus, che gestisce ambulatori di sostegno psicologico per mamme in difficoltà e famiglie con bambini gravemente ammalati di epilessia.

Più di 70 case di alta moda (Da Aspesi, a Prada, a Valentino, a Furla, ad Alberta Ferretti…) hanno donato i loro prodotti, che vengono venduti al pubblico con uno sconto dal 50 al 70 per cento.

In un vastissimo spazio di 6000 metri quadrati in cui, oltre agli stand dei grandi marchi della moda, ci sono anche corner di aziende che danno una percentuale del ricavato ai promotori dell’evento. L’anno scorso sono stati raccolti 170.000 euro.

Il titolo dell’evento, “Profit No Profit”, indica “un sodalizio possibile”, perché, come spiega Regi Tesoro, consigliere di ABN Onlus, «a volte, come nel caso di questo evento, il mondo delle aziende lavora al di là delle logiche del profitto per aiutare il mondo del non profit».

Tutto il ricavato dalla vendita sarà devoluto per sostenere progetti delle associazioni promotrici. ABN Onlus utilizzerà i fondi raccolti per supportare il progetto “Il trapianto di rene nel bambino molto piccolo” presso l’Ospedale Policlinico di Milano, «per evitare che il bambino vada in dialisi», come spiega Regi Tesoro, consigliere di ABN Onlus. «In presenza di insufficienza renale», continua Tesoro «i bambini sono costretti a sottoporsi a dialisi 4 ore al giorno per 3 volte alla settimana. Ora è possibile evitarla grazie al trapianto, che può essere effettuato anche da essere vivente. In questo modo aumenta il numero dei trapianti effettuati ». Panda Onlus utilizzerà i fondi per il sostegno psicologico alle famiglie dei bambini affetti da grave epilessia del Reparto di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Buzzi di Milano e Fata Onlus per l’acquisto di un pulmino da 7 posti per accompagnare i bambini a scuola, alle attività sportive e dallo psicologo.

“Profit No Profit” non è solo un evento di beneficienza, ma anche una grande festa con musica dal vivo, merende per i bambini, spettacoli di maghi e clown dell’Associazione Veronica Sacchi Onlus e della Fondazione Magica Cleme, comici di Zelig e Colorado.